Ristrutturare

Nuova vita a cancelli e ringhiere: come rimuovere la ruggine

Per chi ama il fai da te e vuole restaurare staccionate e altri elementi in ferro, ecco gli strumenti e le tecniche giuste

Con la bella stagione torna la voglia di passare il tempo in giardino, in balcone o sul terrazzo. Ogni struttura all'aperto in ferro con il passare del tempo e l’esposizione agli agenti atmosferici è destinata infatti ad ossidarsi e quindi arrugginirsi. Se amate il fai da te e volete restaurare il cancello del giardino ecco alcuni consigli per avere una staccionata come nuova.

Pochi punti arrugginiti 

Se le parti arrugginite del nostro cancello sono poche e sparse sulla superficie, basterà utilizzare una spazzola metallica. Bisognerà passarla energicamente e rimuovere lo strato superiore della sostanza. Per questa operazione si potrebbe usare anche della carta vetrata, meglio se di grana media. Una volta asciugata perfettamente la superficie, si può procedere con il trattamento antiruggine, un pratico spray da applicare e pulire con un panno.

Zone arrugginite più ampie

La spazzola e la carta vetrata sono validi alleati, ma da soli non bastano in caso di zone arrugginite molto più estese nel cancello di casa. In questi casi quello che serve è trapano con la spazzola rotativa, che permette di risparmiare tempo e soprattutto fatica. La spazzola viene data normalmente in dotazione in varie dimensioni, come ad esempio a tazza oppure a disco. Completatala rimozione della ruggine in questo modo, si può procedere con una tela smeriglio prima della pulizia con un panno o uno straccio.

Danni gravi in gran parte della superficie

Purtroppo, più passa il tempo e maggiori sono i danni che la ruggino può fare. Quando la superficie risulti quasi totalmente danneggiata, si deve intervenire in maniera radicale, utilizzando la spazzola più grande del trapano, asportando le scaglie metalliche che si distaccano e valutando se è opportuno eliminare preliminarmente tutta la pittura ancora presente.

L’importanza dello sverniciatore

Lo sverniciatore semiliquido per metalli è un prodotto che serve nelle situazioni in cui in cancello di casa sembra quasi compromesso. Utilizzando guanti, occhiali e mascherina protettiva, si provvede a passarlo lungo tutta la superficie, attendendo qualche minuto prima che la pittura si distacchi totalmente per poi lavorare con la spatola, il raschietto e la spazzola. Il trapano con spazzola rotativa può risltare utile anche in questo caso per andare a lavorare nei punti arrugginiti particolarmente ostinati.

Aria calda e fiamma per un risultato perfetto

Se la ruggine ha compromesso il nostro cancello, ci sono allora due soluzioni, entrambe molto valide. La prima è la pistola termica che è in grado di raggiungere temperature vicine ai 600 gradi, mentre la seconda è la fiamma della torcia a gas. Le zone arrugginite del cancello vanno riscaldate per qualche minuto per far distaccare la pittura, un lavoro che deve essere svolto con molta cura per evitare qualsiasi rischio.

Anche in questo caso è necessario utilizzare uno sverniciatore semiliquido per metalli. Altro prodotto da sfruttare è lo stucco metallico, disponibile anche nella versione pronta all’uso, ma questo sempre dopo aver rimosso ogni residuo di polvere o sporco. Ecco allora che con questi metodi e gli strumenti giusti, il problema della ruggine non sarà più un ostacolo insormontabile. 

La preparazione

Quando si forma la ruggine sulle ringhiere la prima cosa da fare è rimuoverla. Preparare la superficie e quindi eliminarla può essere fatto con diversi attrezzi.

Carta vetrata

Perfetta su piccole zone è disponibile in fogli formati da una parte abrasiva e una liscia. La parte ruvida ha varie grane da scegliere in base alle esigenze. Quella grossolana è perfetta per rimuovere residui importanti, quella più fine per lisciare le superfici. Facile da utilizzare basta esercitare una pressione sulla parte interessata e in poco si rimuove la ruggine.

Spazzola metallica

Utilizzata come supporto alla carta vetrata, riesce a eliminare i residui di ruggine soprattutto nelle zone curve o nelle pieghe. Grazie all’impugnatura ergonomica, riesce a coprire i punti più difficili da raggiungere.

Lima

L'asta in acciaio zigrinato in rilievo, è utilizzata per eliminare le parti ruvide o per lisciare il ferro, ma anche per limare i bordi. Disponibile in differenti forme, come triangolare, piatta o tonda, elimina efficacemente i residui di ruggine.

Rulli abrasivi

Il rullo abrasivo perfetto per i più esperti, è un utensile che permette di carteggiare ampie superfici in poco tempo, ma anche di levigare ringhiere irregolari.

Spazzole a tazza

Se amate il fai da te e volete arricchire i vostri utensili di bricolage, le spazzole a tazza da mettere sul trapano sono un modo veloce per eliminare la ruggine e avere un lavoro impeccabile. Disponibili in diverse forme e misure, riescono a rimuovere l'ossidazione su ogni superficie compresi i punti più difficili. Una volta rimossa la ruggine, la polvere deve essere tolta con uno straccio imbevuto di benzina o nitro così da eliminare anche il più piccolo granello.

Come eliminare la ruggine

La ruggine quando si forma continua a espandersi sotto la vernice, anche se si trova in una zona localizzata, per questo una volta rimossa bisogna applicare delle finiture protettive. L’antiruggine è il più diffuso e si trova all’interno di molti smalti. Facile da applicare non ha bisogno di essere carteggiato e può essere applicato direttamente sulla superficie interessata.

Altro metodo per allontanare la ruggine è il convertitore. Il composto chimico a base acquosa una volta steso e asciutto forma una patina scura. A questo punto potete stendere la finitura. Se volete una soluzione rapida ed efficace potete ricorrere al gel antiruggine. La finitura composta da elementi chimici elimina e scioglie la ruggine. Con questi piccoli consigli avrete una staccionata o un cancello resistente e a prova di intemperie.

Prodotti online per rimuovere la ruggine

Carta Abrasiva

Spazzole metallo

Lima piatta

Spazzole Metalliche per Trapano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova vita a cancelli e ringhiere: come rimuovere la ruggine

TrevisoToday è in caricamento