Prezzi delle abitazioni, a Treviso l'incremento più alto in Italia (+8,5 %)

Con 4.430 euro/m², Venezia è sempre la regina dei prezzi di vendita della penisola davanti a Firenze (3.719 euro/m²) e Milano (3.473 euro/m²)

A livello di capoluogo l'indice generale dei prezzi conferma la tendenza a ribasso nella maggior parte (65%) dei mercati cittadini, mentre raddoppiano i centri in terreno positivo rispetto all'anno scorso (passano da 18 a 36 nel 2018). In un 2018 all'insegna dei ribassi spiccano i cali a due cifre di Terni (-15,3%), Barletta (-12,5%) e Teramo (-10,1%). All'opposto della tendenza gli incrementi maggiori spettano a Treviso (8,5%), Cuneo e Firenze (entrambe con un più 8,2%).

Proprio il capoluogo toscano comanda la ripresa dei prezzi dei principali mercati del centro-nord, con Milano (5,6%), Torino (3,7%) e Bologna (3,3%) in grado di tradurre il dinamismo sul fronte della domanda in un incremento dei prezzi. Tra i grandi mercati, variazioni positive anche a Napoli (1,3%), mentre Roma (-1,9%) non ha ancora toccato il fondo. Con 4.430 euro/m², Venezia è sempre la regina dei prezzi di vendita della penisola davanti a Firenze (3.719 euro/m²) e Milano (3.473 euro/m²). Nella parte bassa del ranking troviamo Alessandria (842 euro/m²), Biella (747 euro/m²) e Caltanissetta, che diventa la città con il prezzo al metro quadro più basso d'Italia: 703 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

  • Open space: la soluzione d’arredo perfetta per case piccole

  • Coronavirus quanto rimane nell'aria e nelle superfici, si trasmette agli animali?

  • Come scegliere un divano: gli errori da non fare

  • Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

  • Planetaria: funzioni, come si usa, le migliori in commercio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento