Giovedì, 18 Luglio 2024
Utenze

Lavastoviglie: come usarla per consumare poco

Ecco i consigli utili per risparmiare

La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici più utili in cucina, ma può anche essere una delle principali fonti di consumo energetico. Utilizzarla correttamente non solo aiuta a risparmiare energia e acqua, ma contribuisce anche a prolungare la vita dell'apparecchio. Ecco alcuni consigli pratici per usare la lavastoviglie in modo efficiente e ridurre i consumi.

1. Come caricare la Lavastoviglie 
Evita i lavaggi a mezzo carico: Aspetta di avere abbastanza stoviglie per riempire completamente la lavastoviglie. Lavare a pieno carico riduce il numero di cicli necessari e, di conseguenza, il consumo di energia e acqua.
Sistemare le stoviglie in modo ordinato permette all’acqua e al detersivo di circolare meglio, migliorando l’efficacia del lavaggio.

2. Programma Giusto
Programmi Eco: Utilizza il programma ecologico della lavastoviglie, che consuma meno acqua e energia rispetto ai cicli normali.
Lavaggi a bassa temperatura: Opta per lavaggi a basse temperature quando possibile. Molte lavastoviglie moderne offrono opzioni efficienti anche a 50°C.

3. Manutenzione Regolare
Pulizia dei filtri: Pulisci i filtri della lavastoviglie regolarmente per garantire un funzionamento ottimale e prevenire accumuli che possono aumentare i consumi.
Verifica degli spruzzatori: Assicurati che gli spruzzatori non siano ostruiti da residui di cibo o calcare, in modo che l’acqua possa circolare liberamente.

4. Detersivo
Detersivo di qualità: Utilizza detersivi specifici per lavastoviglie di buona qualità, che migliorano l’efficacia del lavaggio riducendo la necessità di cicli ripetuti.
Sale e brillantante: Mantieni il serbatoio del sale e del brillantante sempre pieni per evitare che i depositi di calcare compromettono l’efficienza del lavaggio.

5. Risparmiare Energia
Disattiva l’asciugatura: Se la tua lavastoviglie lo permette, disattiva l’opzione di asciugatura automatica e lascia che le stoviglie si asciughino all'aria. Questo può ridurre significativamente il consumo energetico.
Avvio ritardato: Utilizza l’opzione di avvio ritardato per far partire la lavastoviglie durante le ore notturne, quando le tariffe energetiche possono essere più basse.

6. Quale modello scegliere

 Negli ultimi anni si sono sviluppati sempre più modelli che assicurano un risparmio energetico perché appartengono alle classi A+++, A++ e A+. Inoltre, molti modelli hanno dei sensori che individuano il programma da utilizzare in base al carico e al livello di sporco, limitando al minimo gli sprechi.

7. Adattare il programma in base allo sporco

Se le stoviglie non sono particolarmente sporche meglio utilizzare un programma ecologico, con temperature più basse. Più le temperature sono alte, più i consumi sono elevati. Inoltre, meglio scegliere determinati orari in cui fare la lavatrice, l’ideale è la sera o nei giorni festivi ma i costi dipendono molto dalle fasce di consumo.

8. Pulizia e manutenzione

 Eliminare il calcare e la muffa, non solo è un modo per proteggere la nostra salute, ma anche per far funzionare bene l'apparecchio. Pulisci frequentemente il filtro e aggiungi con regolarità il sale (anche quello grosso da cucina) nel contenitore apposito per prevenire la formazione di calcare e garantire così una vita più lunga al tuo apparecchio. Oltre a controllare il corretto funzionamento di scarichi e filtri, meglio evitare di inserire i piatti con residui di cibo, utilizzare l’anticalcare e pulire le guarnizioni.

9. Evitare di utilizzare programmi non necessari

Per risparmiare sui costi in bolletta basta prendere piccole accortezze come eliminare i residui di cibo, passando sotto l’acqua i piatti, in questo modo il pre-risciacquo non serve. Lo stesso vale per l’asciugatura, molti hanno un programma specifico, in realtà una volta terminata, basta aprire lo sportello e far asciugare le stoviglie da sole.

10. Detergenti

I detersivi per lavastoviglie contengono cloro, soda, fosfati, citrati, silicati e molti riempitivi salini. Devono rimuovere a fondo i colori intensi dei cibi, ma la combinazione di detersivo fortemente alcalino e di brillantanti acidi finisce per sbiadire i colori delle porcellane e per opacizzare i bicchieri. Come per le lavatrici più moderne, un risciacquo parsimonioso d'acqua rende sempre più difficile rimuovere per bene i detersivi. Vale quindi la pena usarne il meno possibile, dimezzando la dose per lavatrici recenti e per lavaggi rapidi.

La lavastoviglie conviene?

La comodità, però, non è l’unico aspetto da considerare: bisogna fare i conti anche con l’impatto ambientale e il consumo energetico di questo elettrodomestico. E non solo alla corrente elettrica, ma soprattutto alla quantità d’acqua utilizzata per ogni lavaggio. Risparmiare acqua significa voler bene all’ambiente e al proprio portafoglio.  Il consumo energetico può diventare quasi trascurabile, e gli stessi tempi di lavaggio ridotti al minimo, se poi si collega l'ingresso della lavastoviglie (in questo caso ne basta anche uno solo!) alla tubatura dell'acqua calda, magari alimentata da pannelli solari. 

Prodotti online per lavastoviglie

Lavastoviglie A+++

Set pulizia ecologico

Sale per lavastoviglie

Pastiglie per lavastoviglie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavastoviglie: come usarla per consumare poco
TrevisoToday è in caricamento