rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Pieve di Soligo

Mancia di 20 euro autografata dal premier Draghi: i ladri rubano la banconota

Vittima del furto un cuoco di Pieve di Soligo che, nel 2016 durante il G20 dell'epoca, aveva ricevuto i soldi autografati dall'attuale Presidente del Consiglio in un ristorante di Chengdu, in Cina

Ladri in azione all'imbrunire, martedì 2 novembre, nella zona di Pieve di Soligo. Nel mirino dei malviventi è finita anche l'abitazione di un cuoco pievigino che ha denunciato il furto di una banconota da 20 euro autografata e ricevuta come mancia dall'attuale premier Mario Draghi. Un ricordo a cui lo chef era molto legato.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", infatti, lo chef aveva ricevuto i soldi nel 2016 in un ristorante di Chengdu, in Cina, dove l'allora Governatore della Banca centrale europea si era fermato a pranzare in occasione del G20. Al termine del pasto, Mario Draghi aveva lasciato 20 euro di mancia allo chef trevigiano che gli aveva chiesto la cortesia di fargli un autografo sulla banconota. Detto, fatto: i 20 euro autografati da quel giorno erano diventati un ricordo prezioso per il cuoco di Pieve di Soligo. Martedì sera, rientrato a casa verso le 19, lo chef ha trovato la porta di casa spalancata e le stanze in gran disordine. Dalla casa non è stato portato via molto altro. La denuncia è stata fatta ma le possibilità di ritrovare la banconota sono davvero molto basse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancia di 20 euro autografata dal premier Draghi: i ladri rubano la banconota

TrevisoToday è in caricamento