Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca Via Piave

Sorpreso con la droga: 34enne era avaso dai domiciliari per una ricarica telefonica

Nei guai un cittadino marocchino residente a Montebelluna. Per lui il Tribunale, su indicazione dell'Ufficio di Sorveglianza di Venezia, ha deciso per 8 mesi di carcere

MONTEBELLUNA Lunedì mattina i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Montebelluna hanno arrestato, in flagranza di reato e per per delitti in materia di stupefacenti, il 34enne cittadino marocchino El Koundi Adnane per evasione dagli arresti domiciliari che stava ancora scontando in via Piave.

Il ragazzo era infatti stato notato mentre stava uscendo da una tabaccheria nei pressi della sua abitazione, dove a suo dire si era recato per effettuare una ricarica telefonica. Disbrigate a quel punto le formalità dell’inevitabile arresto, l'uomo è stato riaccompagnato a casa per essere sottoposto nuovamente alla detenzione domiciliare, ma nel corso della conseguente perquisizione è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish, fatto subito comunicato all’Ufficio di Sorveglianza di Venezia che aveva disposto la precedente misura degli arresti domiciliari.

Nella tarda mattinata di martedì è stato poi celebrato il processo per direttissima presso il Tribunale di Treviso, il quale lo ha condannato ad 8 mesi di reclusione. Nel primo pomeriggio invece, l’Ufficio di Sorveglianza di Venezia gli ha revocato il beneficio dei domiciliari, disponendo la custodia cautelare in carcere, la quale è stata successivamente eseguita sempre a cura dei militari del Nucleo Radiomobile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso con la droga: 34enne era avaso dai domiciliari per una ricarica telefonica

TrevisoToday è in caricamento