menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spariscono 350 mila euro da un conto, bancario rassegna le dimissioni

Il caso in un istituto di credito di Treviso. Un dipendente, impiegato come private banker, avrebbe "alleggerito" uno dei clienti. L'uomo ammette la sparizione del denaro, ma parla di un errore. La banca prosegue con gli accertamenti

Nuovo caso di correntisti alleggeriti a Treviso, dopo quello dei sei milioni di euro fatti sparire da un promotore finanziario della Credit Suisse.

Nel cuore del centro storico, come riporta la Tribuna di Treviso, un bancario avrebbe rassegnato le proprie dimissioni dopo che l'istituto per cui lavorava ha scoperto un ammanco di 350 mila euro dal conto di un cliente.

Secondo quanto ammesso dal dipendente, coneglianese impiegato come private banker, si tratterebbe del risultato di una serie tremendi errori, ma la banca (e la Procura) vuole vederci chiaro e verificare se i conti "alleggeriti" siano altri.

Diversa, invece, la versione di una lettera anonima pervenuta in Procura, secondo la quale quello del bancario coneglianese sarebbe un "vizietto". Già una decina di anni prima, infatti, l'uomo sarebbe finito nei guai per essersi appropriato di oltre centomila euro, mentre lavorava per un altro istituto. Allora aveva restituito la somma sottratta al cliente, ma Consob lo aveva radiato dall'albo dei promotori finanziari.

Il broker, tuttavia, non aveva abbandonato l'attività bancaria ed era approdato all'istituto di Treviso, dove si occupava di procacciare clienti in tutto il Nord Italia. A questo punto, secondo i vertici della banca, sarebbe ricascato nel "vizietto", sottraendo denaro ad almeno un correntista attraverso bonifici solo apparentemente disposti dal cliente ed effettuati da colleghi.

La banca, insospettita da alcune strane situazioni, ha quindi avviato delle verifiche, tutt'ora in corso, e sistemato la posizione del risparmiatore. Nel frattempo l'impiegato avrebbe rassegnato le proprie dimissioni, assumendosi ogni responsabilità ma precisando che si sarebbe trattato di una serie di errori materiali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento