menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via la 36° edizione del Premio Comisso: a giugno la selezione delle terne finaliste

La finale sarà il prossimo 7 ottobre. "Siamo particolarmente soddisfatti - dichiara il Presidente Ennio Bianco - di poter annunciare questa nuova edizione del Premio"

TREVISO Al via la 36° edizione del Premio letterario Giovanni Comisso, nelle due sezioni della narrativa italiana e della biografia. Il rinnovato Consiglio di amministrazione dell’Associazione Amici di Comisso, presieduto da Ennio Bianco con Neva Agnoletti Presidente onorario, ha approvato il bando di questa edizione inviato poi alle case editrici di tutta Italia. Concorrono le opere di narrativa italiana e di biografia (anche di autori stranieri, purché tradotti ed editi in Italia) pubblicate tra maggio 2016 e aprile 2017, che dovranno pervenire ai componenti della Giuria Tecnica entro il 30 aprile. Come lo scorso anno, la selezione delle terne finaliste avverrà tramite votazione online entro il 9 giugno. Il 7 ottobre la cerimonia finale a Palazzo dei Trecento a Treviso, con la votazione dei 60 componenti la Grande giuria e la proclamazione dei vincitori dell’edizione 2017 nelle due sezioni.

La Giuria tecnica è composta da Benedetta Centovalli, Rolando Damiani, che ne è Presidente, Silvia De Laude, Danilo Mainardi, Giancarlo Marinelli, Pierluigi Panza, Sergio Perosa e Stefano Salis. Il premio selezione è di 1.500 euro per ciascun libro selezionato, mentre il premio finale è di 2.500 per ogni sezione, che potranno essere aumentati da contributi privati. Il Premio è promosso dal 1979 dall’Associazione Amici di Comisso ed è sostenuto da Regione del Veneto, Comune di Treviso, Camera di Commercio di Treviso-Belluno, Unindustria Treviso e numerose aziende del territorio.

Siamo particolarmente soddisfatti – dichiara il Presidente Ennio Bianco – di poter annunciare questa nuova edizione del Premio con minori preoccupazioni rispetto allo scorso anno di sostenibilità finanziaria e con l’apporto di due nuovi autorevoli rappresentanti del mondo culturale italiano in Giuria tecnica. E’ merito del sostegno delle Istituzioni, che hanno riconosciuto il valore di questo Premio, e delle ‘aziende amiche del Premio Comisso’, che hanno scelto di sostenere questa iniziativa culturale. Si tratta, ritengo, di una modalità innovativa che permette di dare continuità e forza al Comisso. Dallo scorso anno abbiamo molto implementato anche la comunicazione online, nel sito con materiali inediti di e su Giovanni Comisso e sulla letteratura, con le sezioni ‘Rileggere Comisso’ e ‘Piazza Comisso’, e poi nei social più diffusi, ciascuno dei quali ha un suo profilo dedicato. Anche  questa una scelta inedita per i premi letterari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento