rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca San Biagio di Callalta

Rientra fuori orario e ubriaco, profugo malmena responsabile del centro Caritas

L'episodio lunedì alle 23 presso la struttura di via Verona. Senegalese di 26 anni aggredito a calci e pugni da un 20enne nigeriano, richiedente asilo che non accettava di essere rimproverato

SAN BIAGIO DI CALLALTA Attimi di tensione lunedì sera, poco dopo le 23, al centro di accoglienza della Caritas di via Verona a San Biagio di Callalta. Un richiedente asilo nigeriano di 20 anni, ospite della struttura, ha aggredito il responsabile della struttura, un cittadino senegalese di 26 anni. Questi aveva appena rimproverato animatamente il profugo perché era rientrato oltre l'orario previsto dal regolamento e per giunta completamente ubriaco.

Il 20enne, alterato dall'alcool, ha picchiato a calci e pugni il ragazzo senegalese che ha replicato a sua volta menando le mani. Per calmare gli animi dei due africani sono dovuti intervenire i carabinieri di San Biagio di Callalta. Sul posto è arrivata anche un'ambulanza del Suem118. Gli infermieri hanno dovuto medicare entrambi sul posto. I protagonisti della rissa decideranno se querelarsi reciprocamente per quanto accaduto lunedì sera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientra fuori orario e ubriaco, profugo malmena responsabile del centro Caritas

TrevisoToday è in caricamento