menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il treno ferma prima della stazione, passeggeri costretti a saltare giù dai vagoni

L'episodio, raccontato da una nostra lettrice, è avvenuto giovedì sera a Treviso. Pronto un esposto alla polizia ferroviaria che ora indaga sull'episodio

TREVISO Il treno si ferma alla stazione decine di metri prima dell'apposita banchina e i passeggeri, tra cui anche alcune mamme con bimbi piccoli in carrozzina, sono costretti a scendere dai vagoni saltando giù da un'altezza di un metro o 50 centimetri, tra sassi e rotaie. Alcuni rischiano di cadere e farsi davvero male e c'è già chi ha pronto un esposto alla polizia ferroviaria. L'episodio è avvenuto venerdì sera, sul treno treno regionale 11062 partito da Venezia Santa Lucia alle 19.45 con fine corsa appunto a Treviso Centrale, alle 20.25. A raccontarci come sono andate le cose è una nostra lettrice.

“All'arresto del treno in stazione, al binario 8, il conducente ha aperto le porte e qui è successo il fattaccio -riferisce Roberta- le porte si aprono su una banchina con un salto di oltre un metro a ridosso della prima cappotta del sottopasso quindi impossibile scendere sopratutto per una mamma con un passeggino doppio portante due piccoli bimbi. Proviamo ad andare avanti sulla prima carrozza e si presenta di nuovo un salto notevole: notare che la banchina tra la cappotta ed il treno misura 50 cm. A quel punto intrappolati decidiamo di saltare io per prima per aiutare la signora con passeggino che me lo passa e con il peso dei due bambini rischiamo di finire sotto il treno tanto che ho dovuto inginocchiarmi sul cemento per tenere l'equilibrio. Liberati e provati raggiungo il conducente per chiedere spiegazioni del perché non ha portato avanti il treno nel punto di discesa rispondendomi che aveva ricevuto ordini dalla dirigenza di fermarsi prima. Ora mi chiedo come sia possibile che Trenitalia metta in pericolo la gente in questo modo e se c'erano dei disabili o persone anziane? E se c'era un'emergenza di evacuazione del treno? Penso che questo fatto sia molto grave e non può passare inosservato. Basterebbe acquisire i filmati delle telecamere per vedere con che difficoltà siamo potuti scendere.... visto che proprio per la difficoltà non ho potuto riprendere la scena”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento