menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Abimbola Ibiyemi Aiyegbo ripresa dalle telecamere di "Fuori dal coro"

Abimbola Ibiyemi Aiyegbo ripresa dalle telecamere di "Fuori dal coro"

Casa occupata a Monastier, sgomberata l'inquilina abusiva

Lunedì 26 aprile Abimbola Ibiyemi Aiyegbo è stata prelevata e portata in un centro rimpatrio dagli agenti della Questura: su di lei pendeva un decreto di espulsione dall'Italia

Lunedì 26 aprile Abimbola Ibiyemi Aiyegbo, la donna nigeriana che dalla scorsa estate occupava un'abitazione di Via Pralongo a Monastier, è stata prelevata dagli agenti della Questura di Treviso e portata in un centro di rimpatrio.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", non si è trattato di uno sfratto ma dell'esecuzione di un provvedimento di espulsione su cui le forze dell'ordine stavano lavorando ormai da diverse settimane. Il provvedimento che ha costretto la 50enne nigeriana a lasciare la casa non ha dunque nulla a che vedere con l'occupazione abusiva dell'immobile, al centro delle cronache locali e nazionali da quasi un anno. Nell'estate 2020, infatti, la donna era entrata nella casa rimasta disabitata. Al loro ritorno i proprietari si erano trovati la serratura della porta cambiata dalla donna e un lucchetto che gli impediva l'accesso alla proprietà. Lady Abimbola ha sempre sostenuto di aver pagato l'affitto per vivere all'interno della casa di Via Pralongo. La vicenda si era trascinata fino all'inizio di questa settimana senza che nessuno riuscisse a far sgomberare la 50enne. Fondamentale quindi il provvedimento pendente e il foglio di via che hanno portato all'espulsione della donna. Al termine delle ultime pratiche burocratiche l'abitazione di Via Pralongo potrà considerarsi di nuovo libera. «La casa all'interno é un disastro, un indescrivibile disastro - commenta la proprietaria su Facebook - É  una casa offesa nella sua intimità di abitazione. Ora siamo stanchi  e provati, ma felici. La casa è ora di chi ne ha i diritti, dato che  questo sembrava un problema. Da luglio a marzo é stato fatto poco, ora ne sono convinta, da marzo ad ora è stato fatto davvero tanto». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento