rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca Castelfranco Veneto

Incontro di intenti solidali: Pastificio Veneto e Cadoro per l'integrazione socio-lavorativa

Ne nascerà una linea dedicata, a marchio proprio, con sei referenze vegane e biologiche, cinque tortelli ravioli e una versione bigoli, il tutto con materie prime a km0

CASTELFRANCO VENETO È un’unione fortunata di intenzioni solidali quella alla base dell’accordo stretto di recente tra Cadoro (presente con 23 punti vendita in Veneto, Friuli ed Emilia Romagna) e Pastificio Veneto (sezione della Cooperativa NOIGROUP dedicata alla realizzazione di pasta fresca artigianale). Ne nascerà una linea dedicata, a marchio proprio, con sei referenze vegane e biologiche, cinque tortelli ravioli e una versione bigoli, il tutto con materie prime a km 0 che, grazie a una filiera corta, permettono di creare e mantenere valore sul territorio, dove la pasta viene venduta.

La produzione entra nel vivo di una questione attuale: la necessità di unire l’attenzione e la responsabilità sociale delle aziende alla nuova sensibilità alimentare. Pastificio Veneto è nato per occuparsi in primis di integrazione socio-lavorativa e lo farà anche nei confronti di Cadoro, che gli affida così le assunzioni in ambito della legge 68/99, attraverso l’art.14 della cosiddetta “Legge Biagi”, che consente alle aziende di assolvere una parte dei propri obblighi da una Cooperativa di tipo B, a patto che la stessa crei occasioni di lavoro per la stessa Cooperativa. Un legame dalle grandi potenzialità, favorito dall’impegno attivo della Provincia di Treviso.

Afferma a tal proposito il presidente di NOIGROUP, Fabio Panizzon: "È la prima volta in Italia che un’azienda del calibro di Cadoro acquista prodotti da una Cooperativa di tipo B per permettere l’inserimento di persone individuate come 'svantaggiate sociali'. Siamo felici di poterlo fare in un contesto che restituisce valore al territorio sotto forma di sapori della tradizione, realizzati con sensibilità e consapevolezza alimentare". Aggiunge il Direttore Generale di Cadoro, Luca Bovolato: "È una grande soddisfazione esser tra i primi in questo Paese a contribuire alla creazione di opportunità lavorative per le persone secondo le proprie abilità e capacità, in ambienti che valorizzino la creatività di ciascuno. Questo progetto si aggiunge a tutti quelli che da oltre 50 anni Cadoro porta avanti nella e per la comunità e nella terra in cui è presente. Questa collaborazione apre a scenari del tutto nuovi, che contiamo di poter replicare ed estendere ovunque siamo presenti con l’insegna Cadoro".

La scelta scrupolosa di ingredienti di primissima qualità si unisce all’opportunità di integrazione socio-lavorativa e permette di compiere un atto ricco di significati per la propria collettività, oltre che una forma di sensibilità e consapevolezza verso un percorso che possiamo rendere migliore, per noi, il benessere e il territorio, ogni giorno.

Presidente Fabio Panizzon-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro di intenti solidali: Pastificio Veneto e Cadoro per l'integrazione socio-lavorativa

TrevisoToday è in caricamento