menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accreditamento di eccellenza per percorso clinico dell'ictus all'Ulss 9

L'attestato premia la realizzazione di un progetto che coinvolge Suem, Pronto Soccorso, Neuroradiologia, Neurologia, Degenza Riabilitativa, Assistenza Riabilitativa Domiciliare e Assistenza Ambulatoriale in Medicina Fisica Riabilitativa

Il 2013 per l'azienda sanitaria di Treviso si chiude con un importante traguardo: l’accreditamento di eccellenza del Percorso Clinico dell’Ictus.

L’attestato, rilasciato da Accreditation Canada, è giunto in questi giorni e premia la realizzazione di un progetto che coinvolge il Suem, il Pronto Soccorso, la Neuroradiologia, Neurologia, la Degenza Riabilitativa, l’Assistenza Riabilitativa Domiciliare e l’Assistenza Ambulatoriale in Medicina Fisica Riabilitativa.

Il certificato riconosce l’eccellenza dimostrata da un rilevante impegno nella cura dell’ictus, secondo parametri di eccezionale qualità clinica e gestionale, rigorosi e divisi secondo il contesto cui si rivolgono: pazienti acuti, riabilitazione ospedaliera e territoriale, indicatori di risultato e protocolli, verificati anche con una visita da parte di valutatori esperti.

Nel 2012 sono stati 258 i pazienti presi in carico dall’Unità Ictus dell'ospedale Ca’ Foncello. Oltre ad avere tutti cure specifiche e tempestive, di questi, sulla base delle caratteristiche di eleggibilità il 18% è stato sottoposto a trombolisi, riducendo gli esiti invalidanti dell’evento, tra i quali la paralisi.

L’incidenza dell’ictus cerebrale è di circa duecento casi ogni centomila abitanti e ogni giorno si registra almeno un caso con esiti invalidanti di rilievo.

Dal gennaio 2012 è stata attivata presso la Neurologia dell’ospedale Ca’ Foncello, diretta dal dr. Bruno Giometto, l’Unità Ictus, struttura ad alta specializzazione, dotata delle migliori strumentazioni per la diagnosi, il monitoraggio e la terapia sul modello avanzato a livello internazionale per il trattamento di questa patologia cerebrale. Ma la Stroke Unit è solo un tassello del “Percorso Clinico dell’Ictus”, riconosciuto di eccellenza. Accreditation Canada, infatti, ha valutato anche i team del Suem diretto dal dr. Paolo Rosi, del Pronto Soccorso del dr. Maurizio Scaher, della Neuroradiologia del dr. Francesco Di Paola, del Dipartimento di Medicina Riabilitativa diretto dal dr. Paolo Boldrini, con il dr. Gian Alberto Zorzi e dr. Stefano Bargellesi. Il sostegno metodologico è stato assicurato dal Servizio Qualità, guidato dalla dr.ssa Laura Cadorin. 

Il successo di un percorso clinico dell’ictus – spiega il dr. Giorgio Roberti – si fonda sulla tempestività di intervento, sulla qualità di erogazioni di terapie appropriate come ad esempio la trombolisi ed un qualificato iter riabilitativo. Sul piano dell’impatto epidemiologico, dell’impegno organizzativo e delle risorse l’ictus rappresenta un dei tema di attualità per il servizio sanitario. La cura dell’’ictus, infatti, oltre alla Neurologia coinvolge i sistemi di emergenza-urgenza, la neuroradiologia, e, successivamente,  le strutture riabilitative. L’ente Canadese considera  cinque  fattori per il conferimento dell’accreditamento di Distinzione: standard di eccellenza, attraverso il raggiungimento di un alto grado di efficienza; protocolli per prestazioni sanitarie basate sulle migliori evidenze scientifiche; impegno per l'eccellenza e l'innovazione; educazione del paziente e della famiglia, affrontata attraverso una relazione continua; raggiungimento di soglie di risultato per gli indicatori che misurano aspetti critici delle cure erogate e gli esiti di salute dei pazienti. La prova è stata superata e ora un ente terzo assicura che in caso di ictus le cure che riceveranno sono di elevato livello qualitativo per organizzazione e impegno clinico. E’ un importante traguardo per i cittadini della nostra Azienda Ulss che sanno di poter contare su un modello sanitario di qualità come è quello Veneto e mi congratulo con tutto il personale coinvolto nel progetto, la brillante conclusione conferma innanzitutto la sua professionalità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento