Acquista Rolex con assegno rubato a Treviso, denunciata

Una giovane di 25 anni di Dolo (VE) è stata denunciata. Aveva acquistato un Rolex su internet pagandolo con un assegno risultato essere stato rubato in provincia di Treviso

Dalla Marca a Dolo, tenta di acquistare un Rolex con un assegno rubato, ma è stata scoperta.

I carabinieri della stazione di Vigonovo (VE) hanno denunciato una giovane sinta di 25 anni di Dolo (VE), con l'accusa di tentata truffa, sostituzione di persona e ricettazione.

La ragazza aveva risposto a un annuncio in internet e aveva ordinato da un privato un orologio Rolex del valore di 4mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al corriere espresso che le aveva recapitato il pacco si era presentata dando generalità false e aveva pagato con un assegno bancario, risultato poi essere stato rubato in provincia di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento