menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso dell'Admiral club di Conegliano

L'ingresso dell'Admiral club di Conegliano

Mascherina in volto e pistola puntata: rapina mille euro alla sala slot

Admiral Club di Conegliano nel mirino di un ladro armato di pistola semiautomatica che, nella notte tra sabato e domenica, ha minacciato uno dei dipendenti per poi fuggire con i soldi

E' entrato in azione con il volto coperto da una mascherina chirurgica e un paio di guanti monouso alle mani per non lasciare nessuna impronta. Ha ordinato da bere e, pochi minuti più tardi, ha estratto una pistola semiautomatica con cui ha rapinato l'Admiral Club di Conegliano.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", il colpo è stato messo a segno nella notte tra sabato 4 e domenica 5 luglio poco dopo le tre del mattino. Grazie alle norme per il contenimento del contagio da Coronavirus, il rapinatore ha potuto agire indisturbato senza lasciare quasi nessuna traccia. Con fare deciso si è diretto subito verso il bancone del bar, ha chiesto da bere e, nel frattempo, ha individuato il direttore di sala. A quel punto gli si è avvicinato e ha estratto una pistola semiautomatica puntandogliela contro e facendosi consegnare l'incasso della serata. Oltre mille euro il bottino raccolto. Poco dopo il ladro si è allontanato a piedi dalla sala slot, facendo perdere le sue tracce grazie al buio della notte. Immediata la telefonata del direttore di sala alle forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Conegliano che hanno chiesto di poter esaminare i filmati delle videocamere di sicurezza all'interno della sala slot. Con i guanti alle mani e il volto coperto dalla mascherina però l'identificazione del ladro rischia di rivelarsi piuttosto complicata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento