menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adunata cavalleria a Vittorio Veneto, notte bianca e bus navetta gratuiti in centro

Prosegue la partnership tra Mobilità di Marca e il Comune di Vittorio Veneto nell’ambito del programma di manifestazioni per il Centenario della Grande Guerra – Quando scoppia la Pace

VITTORIO VENETO Nelle giornate di venerdì e sabato 29 e 30 giugno e domenica 1° luglio, Vittorio Veneto ospiterà il 45° Raduno Nazionale dell’Arma di Cavalleria. Il programma degli eventi in calendario è vasto e articolato. Accanto alle tradizionali attività tipiche di ogni raduno sono infatti previsti anche momenti dedicati alla cultura e all’intrattenimento.

Il raduno

Il momento clou del 45° Raduno Nazionale dell’Arma di Cavalleria sarà alle 12.00 di domenica 1° luglio con la grande sfilata che percorrerà Viale della Vittoria e che vedrà protagonisti i reparti in armi, le rappresentanze delle diverse associazioni combattentistiche, la Fanfara e Squadrone a Cavallo del Rgt. Lancieri Montebello, la batteria delle “Voloire”, a cavallo, con un pezzo d’artiglieria storico perfettamente funzionante al traino e una pattuglia a cavallo in uniforme storica dei Lancieri di Firenze. Sarà presente anche la Fanfara della Brigata di cavalleria Pozzuolo del Friuli e uno Squadrone – per la resa degli onori – composto da personale del Reggimento Genova Cavalleria, unico reparto militare italiano ad avere ottenuto due Medaglie d’Oro al Valor Militare per lo stesso fatto d’arme.

Carosello della Cavalleria

Il momento di maggior richiamo per il pubblico si terrà probabilmente il pomeriggio di sabato 30 giugno, presso l’area Federl, con inizio alle 18.30. A quell’ora è infatti programmato il Carosello della Cavalleria che vedrà esibirsi 41 cavalieri della Fanfara e del Carosello del gruppo Squadroni a Cavallo del Reggimento Lancieri di Montebello e del Reggimento di Artiglieria Terrestre “a Cavallo” che porterà con sé un cannone storico per il colpo a salve finale.  Il reggimento Lancieri di Montebello è il solo tra quelli della nostra Cavalleria che debba la propria origine e il proprio nome ad un episodio bellico accaduto Il 20 maggio 1859, nel corso della 2 guerra di indipendenza. Quel giorno, piemontesi e francesi si scontrarono con gli austriaci nei pressi della cittadina di Montebello. La brigata di cavalleria, che allineava i reggimenti Novara, Aosta e Monferrato, operava a rinforzo di una divisione francese. Caricando più volte riuscì a respingere il quinto corpo d’armata austriaco. Sabato pomeriggio, il gruppo dei Lancieri di Montebello, con i suoi cavalli, creerà per il pubblico forme spettacolari, caroselli e riproporrà la famosa carica del maggio 1859. Questa attività avrà un simpatico anticipo nella giornata di venerdì pomeriggio quando una coppia di cavalieri con i rispettivi animali si recherà presso le sedi dei Centri Estivi Comunali per incontrare i ragazzi.

Cultura

venerdì 29 giugno, alle ore 17.00, presso la chiesa di San Paoletto annessa al Museo della Battaglia, verrà inaugurata la mostra dedicata alla storia della cavalleria che sarà poi visitabile tutti i giorni, fino al 29 luglio, dalle 16.00 alle 20.00. All’inaugurazione presenzierà il Gen. Vittorio Varrà, Vice Presidente Nazionale per il Nord Italia di ANAC; sabato sera 30 giugno, alle 20.45, presso l’aula civica del Museo della Battaglia, l’ing. Luigi Marson, direttore onorario della struttura, terrà una conferenza dal titolo “La Regia Cavalleria nella Grande Guerra”;

sempre sabato 30 giugno il Museo della Battaglia effettuerà un’apertura straordinaria continuata dalle 10.00 del mattino alle 19.00 del pomeriggio. Nella giornata di domenica invece, il museo sarà vistabile secondo i normali orari dalle 10.00 alle 13.00 al mattino e dalle 15.00 alle 18.00 il pomeriggio.  Guerra e pace sul Grande Schermo. Rassegna cinematografica sulla Grande Guerra. Nei giorni del Raduno è in programma una manifestazione cinematografica che si terrà nelle venerdì 29 giugno al Castrum di Serravalle e sabato 30 giugno – domenica 1° luglio al Teatro Da Ponte. I dettagli dell’iniziativa sono contenuti nella scheda che si allega al presente comunicato dal 29 giugno al 1° luglio in città si terrà inoltre Rock4Ail il festival musicale organizzato per raccogliere fondi a favore dell’Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e mieloma ONLUS

Notte Bianca

Come già sperimentato con successo nel corso dei precedenti raduni d’arma, anche quello della Cavalleria sarà caratterizzato da una Notte Bianca che si terrà nella serata di sabato 29 giugno con aperture di due esercizi commerciali (Bar Chicco e Bar Nord Est) fino a tarda ora e intrattenimenti organizzati dai negozianti aderenti ad ASCOM in virtù del protocollo siglato con il Comune e del contributo a suo tempo erogato.

Trasporti

Prosegue la partnership tra Mobilità di Marca e il Comune di Vittorio Veneto nell’ambito del programma di manifestazioni per il Centenario della Grande Guerra – Quando scoppia la Pace.  In occasione del Raduno Nazionale di Cavalleria che si terrà a Vittorio Veneto nella giornata di Domenica 1 Luglio 2018, sarà istituita una navetta, gratuita. L’inizio del servizio dedicato è previsto in andata dalle ore 08.00 alle ore 10.00. Il percorso inverso di rientro dalle ore 12.00 alle ore 14.00.  La navetta farà servizio da viale del Cansiglio all’autostazione di via XXII Novembre, con otto fermate provvisorie a servizio delle principali aree di sosta.

Variazioni ai servizi urbani ed extraurbani: Sabato 30 Giugno:  Linee  31 – 32 – 33 – 307 dalle 7,45 alle 10,15 e dalle 16,45 a fine servizio per consentire le sfilate saranno sospese le fermate di Viale della Vittoria e Via Antonello da Serravale, fermata alternativa Piazza Medaglie d’Oro (punto d’incontro). Domenica 01 Luglio: da inizio a fine servizio, spostamento dell’autostazione urbana all’autostazione extraurbana in via XXII Novembre (corsia 2). Restano sospese le fermate di Viale della Vittorio e via Antonello da Serravalle, sospese anche le fermate di via Da Vinci e via Nannetti. Fermata alternativa all’autostazione extraurbana di via XXII Novembre.

Le corse extraurbane delle linee 120 e 145 effettuano percorso in deviazione ma non subiscono variazioni di fermate. Eventuali ulteriori modifiche saranno comunicate tramite il sito www.mobilitadimarca.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Covid, è morto Mario Guizzon: cognato di Tina Anselmi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento