Lavoratore dell'Electrolux positivo al Covid: tutti negativi i 10 colleghi tamponati

Nel frattempo l'alto numero di operai sospesi dal lavoro ha costretto l'impresa a rallentare le linee di produzione in attesa di tornare a pieno regime

Il triage all'Electrolux durante la fase acuta del Covid

Sono tutti risultati negativi al tampone per il Covid-19 i lavoratori dell'Electrolux che negli scorsi giorni erano entrati in contatto con un collega che era poi risultato positivo al Coronavirus. Un sospiro di sollievo quindi per l'azienda di Susegana che però, nonostante questi ultimi test effettuati dall'Ulss 2, ha comunque dovuto rallentare le linee di produzione a causa della sospensione dal lavoro di oltre 30 dipendenti. In ogni caso, ancora non è chiaro dove l'ultimo lavoratore risultato positivo abbia potuto contrarre il virus, ma fortunatamente l'Azienda sanitaria ha escluso che ci possano essere collegamenti con il focolaio dell'AIA di Vazzola, a differenza di quanto già successo in azienda nelle scorse settimane. A questo punto il prossimo tampone di conferma, per tutti i 10 lavoratori sopra citati, verrà effettuato verso la metà di settembre. Nel frattempo, tutti rimangono sospesi dal lavoro in quanto sottoposti alla quarantena fiduciaria, con copertura a titolo malattia.

«L'azienda per ora non ha preso altre iniziative se non un questionario di auto valutazione - fanno sapere dai sindacati che ormai sa settimane seguono l'evolversi della situazione nella sede trevigiana - e ieri c'è stato persino un infortunio sul lavoro di un operaio neo assunto che ha subito la lacerazione di un gomito, suturato in pronto soccorso e guaribile in 10 giorni. Gli RLS Fim Fiom Uilm hanno quindi scritto all'Ulss 2 per chiedere una campagna più ampia di tamponi, almeno sugli operai, per verificare anche una presenza di eventuali asintomatici. Ma per ora non è arrivata alcuna risposta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

  • Il sorriso di Claudia si spegne a soli 56 anni: fatali una malattia e il Covid

Torna su
TrevisoToday è in caricamento