rotate-mobile
Cronaca Conegliano

Senza biglietto e con il cane libero in bus: 30enne aggredisce e ferisce due controllori

La donna è stata denunciata per aggressione e lesioni visto che ha graffiato e malmenato i due agenti della MoM dopo che le avevano chiesto le generalità. Sul caso indagano i carabinieri

E' di due uomini feriti e dimessi dall'ospedale con 10 giorni di prognosi il bilancio dell'ennesima aggressione ai danni dei controllori della MoM. L'ultimo episodio è avvenuto nella giornata di oggi sulla Linea 140 che da Portobuffolè porta a Conegliano. Nei pressi della città del Cima i due controllori sono infatti saliti a bordo per verificare la posizione di una donna sudamericana sui 30 anni che si trovava sulla corriera insieme ad un bambino ed ad un cane di taglia medio-grande privo di museruola che scorrazzava libero per il mezzo di trasporto di Mobilità di Marca. La donna, una volta scoperta ad essere in possesso di un titolo di viaggio non valido, ha rifiutato di dare le proprie generalità per l'inevitabile sanzione, aggredendo persino con pugni e calci uno dei due controllori e poi graffiando il collega intervenuto per dargli aiuto. Sul posto sono dunque stati fatti intervenire i carabinieri che hanno subito identificato la signora e denunciata per aggressione e lesioni, donna che sarà poi anche oggetto di una sanzione da parte di MoM.

"Purtroppo si tratta dell'ennesima violenza ai danni degli autisti MoM nelle ultime settimane - commenta Stefano Bergamin della Fit Cisl - Ormai abbiamo calcolato una media di 2 aggressioni al mese, soprattutto fisiche. Per questo stiamo da tempo chiedendo ai vertici MoM, come a quelli nazionali, di dotare i controllori di body cam come deterrente, mentre per gli autisti stiamo pensando di collocarli all'interno dei mezzi in cabine blindate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza biglietto e con il cane libero in bus: 30enne aggredisce e ferisce due controllori

TrevisoToday è in caricamento