menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente del Treviso Calcio Marcello Totera

Il presidente del Treviso Calcio Marcello Totera

Agguato ultras, Treviso si difende: "Fatto grave, estranei ai fatti"

Il presidente dell'A.C.D. Treviso sulla vicenda di domenica a San Liberale: "La società non c'entra, non ci sono prove al momento"

TREVISO — “Il Treviso Calcio è estraneo alla vicenda e condanna questo gravissimo fatto”. Con queste parole il presidente dell’A.C.D. Treviso Marcello Totera sottolinea che la società nulla a che fare con quanto avvenuto domenica pomeriggio fuori dagli impianti sportivi di San Liberale. Subito dopo il match tra il San Donà Calcio e il San Giuseppe, un gruppo presumibilmente di ultras a volto coperto e armati di bastoni, bottiglie e pietre, aveva teso un agguato ai tifosi veneziani. Questi ultimi, seppur disarmati, avevano cercato di difendersi, subendo anche diverse ferite. Erano molte le famiglie, i bambini, che avevano rischiato di finire nel mezzo della zuffa. Qualcuno, inoltre, avendo notato movimenti sospetti fuori dall'impianto sportivo, sembra avesse già dato l'allarme alle forze dell'ordine.

“Ho letto diversi riferimenti alla tifoseria del Treviso ma non c’è nessuna prova del loro coinvolgimento – sottolinea Totera -. Solo quando saranno individuati i responsabili potremo dire chi sono e sperare che venga data loro una punizione esemplare”. Le forze dell’ordine, infatti, sono al lavoro per tentare di dare un volto e un nome al gruppo di tifosi, che era stato associato al Treviso Calcio per una sorta di rivalità storica tra ultras. Solo due settimane prima il Treviso aveva perso 1 a 0 contro il Passarella a San Donà, come ha ricordato il dirigente della squadra veneziana, Lorenzo Perissinotto: "Forse una rivalsa - aveva commentato Perissinotto - ma nessuno immaginava tanta violenza". “Non c’è però nessun nesso – continua Totera -. Parliamo tra l’altro di una partita, quella tra San Donà e San Giuseppe, che non ha a che vedere con la categoria del Treviso, quindi non ci sono collegamenti. Non ravviso alcuna responsabilità oggettiva. Il risalto a questi fatti – conclude Totera – va dato perché rovinano uno sport già macchiato, ma citare il Treviso non è al momento opportuno”. Il gruppo di ultras violenti domenica pomeriggio aveva letteralmente aggredito i tifosi del San Donà fuori dal campo di San Liberale, dove era stata disputata la partita contro il San Giuseppe, società che sin da subito si è dichiarata estranea ai fatti. Diverse erano state le persone ferite anche se in modo non grave, molti anche i veicoli parcheggiati con i vetri andati in frantumi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento