Bando “Corde libere”, omaggio delle giovani generazioni ai poeti del Veneto

Torna il bando promosso dall'Assessore ai Servizi Sociali e alle Politiche Giovanili della Regione Veneto, Remo Sernagiotto, per sostenere e incoraggiare la creatività dei giovani cantautori del Veneto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Giusto il tempo di concludere con esito più che positivo l'edizione 2012 del Bando "Fiori di parole in musica: omaggio delle giovani generazioni ad un grande poeta veneto", che si pensa già alla nuova edizione. Dalle parole ai fatti, l'assessore Sernagiotto, che ha ideato e promosso il progetto, colpito dall'entusiasmo e dalla voglia di mettersi in gioco dei giovani, ha rinnovato l'impegno di sostenerlo per il secondo anno consecutivo, pubblicando il nuovo bando sul sito dell'Osservatorio Regionale Politiche Sociali (https://www.osservatoriopolitichesociali.veneto.it). L'intento è quello di conservare il vastissimo patrimonio culturale fissato nei versi dei tanti autori veneti del Novecento, attraverso il legame tra musica e poesia.

Nella scorsa edizione il bando, nelle sue diverse fasi, ha permesso di scoprire un mondo di profondi artisti emergenti grazie in particolare agli spettacoli musicali live dei finalisti accompagnati dall'Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Diego Basso in maggio al Gran Teatro Geox di Padova (con il tutto esaurito) e in dicembre al Palaverde di Villorba (Tv) durante il 3° Meeting dei Giovani della Regione Veneto, oltre alle esibizioni dal vivo di alcuni finalisti sul palco del Festival Show e durante il Gran Galà della Musica a Città di Garda.

I 12 finalisti hanno avuto inoltre la possibilità di incidere i loro brani nel primo CD Corde Libere: "La musica e la poesia, intimamente legate, rivestono le parole di nuovi significati e possono far vibrare le corde più profonde delle emozioni." Così ha commentato l'uscita dell'album l'assessore Remo Sernagiotto, continuando: "Sono proprio emozioni quelle che offrono i brani di questa compilation che parte dalla creatività e dal talento dei giovani e vuole valorizzare la ricchezza culturale di poeti veneti che abbiano saputo rappresentare i valori della nostra terra"

Un dialogo senza tempo tra due generazioni: i giovani musicisti e i poeti; un momento di forte cultura prodotta dai giovani e trasmessa ad un pubblico giovane attraverso il linguaggio universale della musica.

Sull'onda del successo dell'esperienza da poco trascorsa, il nuovo bando si propone di stimolare la creatività degli artisti o dei gruppi musicali residenti in Veneto di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che sono invitati a presentare minimo due brani, uno interamente originale e uno originale nella musica che utilizzi come testo poesie (integrali o estratti) di un poeta veneto.

Tra i premi: la produzione, promozione e distribuzione del brano vincitore del concorso, la pubblicazione di una compilation dei brani dei 12 finalisti in uno studio professionale del Veneto con un'orchestra dal vivo, e, per i primi quattro classificati, l'utilizzo gratuito per due giornate di una sala di registrazione professionale.

La domanda andrà presentata entro il termine del 31.03.2014. Per info sul bando e sulle modalità di presentazione https://www.osservatoriopolitichesociali.veneto.it

Torna su
TrevisoToday è in caricamento