menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gioco d'azzardo, allarme giovani scommettitori nella Marca

Secondo uno studio statunitense l'età dei gamblers dsi sarebbe abbassata. Il primario del Napoleon: "Complici pubblicità e tempo libero"

TREVISO — Sono sempre di più e sempre più giovani. La dipendenza dal gioco d’azzardo dilaga anche in provincia di Treviso e colpisce l’80 per cento dei pazienti presi in carico dall’istituto neuropsichiatrico Villa Napoleon di Preganziol. "La stragrande maggioranza delle persone affette da disturbi psichiatrici riferisce di essere anche un giocatore d' azzardo" ha rivelato il primario Franco Garonna.

Secondo l’esperto, l’età di chi soffre di questa patologia si sta abbassando sempre di più. Secondo uno studio statunitense, infatti, i giovanissimi sono propensi dalle due alle quattro volte a giocare rispetto agli adulti. I giovani scommettitori (gambler), stanno in una fascia di età compresa tra i 19 e i 25 anni e non hanno un lavoro. “Un dato che possiamo sovrapporre al tessuto sociale della provincia di Treviso - conclude il primario -. Complici la pubblicità, la massiccia diffusione di computer e smartphone che consentono di scommettere in qualsiasi momento, il basso costo delle giocate e l'alto tasso di disoccupazione, che lascia, inevitabilmente, molto tempo libero".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento