rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Castelfranco Veneto

Molestie alle calciatrici minorenni: allenatore radiato dalla Federcalcio

Un 40enne castellano, finito a processo nel 2018, è stato condannato dal tribunale della Federcalcio per le accuse di molestie ai danni di calciatrici tra i 13 e i 16 anni

In attesa della sentenza definitiva del Tribunale, la giustizia sportiva ha punito duramente un allenatore di calcio a 5 della Castellana. I fatti risalgono ai mesi tra il 2016 e il 2017 quando il mister, all'epoca 40enne, avrebbe iniziato chiedere foto di nudo alle giocatrici della squadra femminile, arrivando ad abusare sessualmente di almeno tre di loro che, all'epoca dei fatti, avevano tra i 13 e i 16 anni.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", a far partire l’indagine penale erano stati i genitori delle ragazzine, dopo aver letto i messaggi che il mister inviava sui loro telefoni. Processato nel 2018 l'allenatore, al sostituto procuratore Giorgio Gava e al giudice, per le indagini preliminari Andrea Battistuzzi, aveva ammesso rapporti consenzienti con due ragazze, all’epoca dei fatti minorenni, ma aveva negato di essere il loro allenatore dicendo che le ragazze erano tesserate con un'altra squadra. Al termine delle indagini preliminari per il mister era stato chiesto il rinvio a giudizio. Il tribunale sportivo della Federcalcio, nel frattempo, non ha perso tempo e, dopo il deferimento della Procura Federale, ha squalificato da ogni incarico sportivo l'allenatore accusato di molestie. Nell'annunciare la squalifica dell'allenatore, la Federcalcio ha stabilito l’estraneità della società castellana che era stata multata in precedenza con una sanzione di ben 2mila euro. Dopo la sentenza sportiva, i vertici della squadra trevigiana hanno voluto ribadire la loro estraneità alla vicenda specificando come l'allenatore fosse stato subito allontanato non appena questa terribile vicenda era venuta allo scoperto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie alle calciatrici minorenni: allenatore radiato dalla Federcalcio

TrevisoToday è in caricamento