Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Via degli Alpini

Muore carbonizzata a 19 anni, disposto il sequestro dell'auto

La Procura si appresta ad effettuare una perizia sulla vettura a bordo della quale ha perso la vita la 19enne di Riese Pio X Elisa Girolametto. Sotto la lente d'ingrandimento degli investigatori l'impianto a gas montato sulla macchina

Elisa Girolametto, la 19enne morta carbonizzata in seguito a un incidente stradale

Il sostituto procuratore Mara De Donà ha disposto il sequestro della vettura dentro a cui all'alba di ieri, martedì 4 maggio, ha perso la vita  Elisa Girolametto, una 19enne residente a Riese Pio X. La macchina sarà oggetto di esami da parte dei carabinieri che vogliono capire, soprattutto, perché l'auto, una Fiat Punto dotata di un impianto di alimentazione a gas, si sia incendiata tanto rapidamente dopo l'impatto contro un muretto.

La giovane, studentessa universitaria del corso di Biotecnologie sanitarie all'Università di Padova, si stava recando presso una casa di riposo di Montebelluna dove si preparava ad iniziare - sarebbe stato il suo rimo giorno - il tirocinio come infermiera. L'incidente è avvenuto poco dopo le 5.30: giunta ad Altivole, all'altezza di via degli Alpini, ha improvvisamente perso il controllo della Punto che si è schiantata contro un muro. La macchina ha quindi preso fuoco e Elisa, rimasta intrappolata tra le lamiere, è morta carbonizzata. Purtroppo sono stati del tutto inutili i soccorsi del Suem 118 e dei vigili del fuoco. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore carbonizzata a 19 anni, disposto il sequestro dell'auto

TrevisoToday è in caricamento