menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cane pericoloso e continua a scappare", lo fredda con due colpi di fucile

"Era aggressiva soprattutto con i bambini ed ero costretto a tenerla in gabbia". Allevatore di bestiame 55enne condannato a due mesi di reclusione per maltrattamenti

GIAVERA DEL MONTELLO "Continuava a scappare, era un pericolo per le macchine e per per i bambini": è stata questa la difesa e giustificazione per un allevatore di bestiame 55enne di Giavera del Montello finito davanti la sbarra del tribunale - come riporta il Gazzettino di Treviso. L'uomo aveva freddato la sua cagnolina meticcia con due colpi di fucile nella notte.

Un boato nel silenzio che ha svegliato il vicinato, così i carabinieri, giunti sul posto allertati dalla figlia, hanno trovato l'uomo con ancora la cintura dei proiettili addosso e il povero animale riverso a terra in un lago di sangue. Un rapporto a dire del 55enne complicato con la cagnolina la quale era "aggressiva" ed era "costretto" a tenerla dentro una gabbia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento