rotate-mobile
Cronaca

Amministratori di sostegno: firmata la convenzione per lo "sportello di tutela legale"

Accordo raggiunto tra tribunale di Treviso, azienda Ulss 7 e conferenza dei sindaci della Sinistra Piave per aiutare i cittadini con sportelli di prossimità per presentare i ricorsi

TREVISO Il sistema giuridico italiano, con la legge 6/2004, ha introdotto la figura dell'amministratore di sostegno intervenendo a tutela delle persone fragili e a supporto delle loro incapacità giuridiche. Una norma che ha imposto un cambiamento di mentalità nella valutazione delle incapacità e nelle modalità di tutelarle. Pertanto i soggetti deboli, le loro famiglie, gli operatori socio-sanitari dei comuni e dell'azienda Ulss si sono trovati a reinterpretare e rivedere i modi, i termini e le condizioni di porsi di fronte alle fragilità.

Il tribunale, a seguito della soppressione delle sezioni distaccate di Montebelluna, Castelfranco Veneto e Conegliano, ha accorpato a Treviso ogni attività relativa alla Volontaria Giurisdizione, con conseguente aumento del lavoro che comporta anche rallentamento nell'evasione dei procedimenti, con disagio per l'utenza e inevitabili ritardi in situazioni familiari nelle quali la nomina dell'amministratore di sostegno dovrebbe essere tempestiva.

Il presidente del Tribunale Aurelio Gatto nel corso del 2014 ha promosso un confronto con i direttori dei servizi sociali delle tre aziende Ulss della provincia al fine di individuare e attivare modalità di gestione che consentissero al cittadino di recarsi a Treviso solo per partecipare alle udienze e non anche per svolgere gli adempimenti di cancelleria, creando una rete di supporto, informazione e assistenza con la costituzione di sportelli di prossimità.

L possibilità di evadere con velocità i procedimenti è rapportata anche alla capacità e competenza dei ricorrenti e delle famiglie di predisporre correttamente il ricorso e consentire l'istruzione del procedimento senza aggravio per le cancellerie del tribunale.

In questo senso la conferenza dei sindaci dell'Ulss 7 e la stessa azienda sanitaria hanno osì approvato il progetto “Fondamenta – Sportello per le tutele legali” per la cui attuazione è stata sottoscritta un'apposita convenzione con il Coordinamento delle associazioni di volontariato della Sinistra Piave di Vittorio Veneto.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministratori di sostegno: firmata la convenzione per lo "sportello di tutela legale"

TrevisoToday è in caricamento