rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Anche Luca Zaia all'inaugurazione della comunità alloggio "Il Maestrale"

Una struttura per pazienti psichiatrici, realizzata in meno di un anno, grazie ad un'innovativa partnership pubblico-privato tra Ulss 15 Alta Padovana, coop sociale L'Incontro e Confartigianato di Castelfranco Veneto, Comune di San Pietro in Gu

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Alla presenza del presidente della Regione Veneto Luca Zaia, venerdì mattina 6 settembre a San Pietro in Gu sarà inaugurata la nuova comunità alloggio "Il Maestrale", prima comunità alloggio a riabilitazione estensiva, per pazienti con patologia psichiatrica, dell'Ulss 15 Alta Padovana.

Realizzata in meno di un anno, la struttura è stata edificata su un'area di proprietà del Comune di San Pietro in Gu, in una zona residenziale vicina al centro. Tramite un'apposita convenzione, infatti, il Comune ha concesso a titolo gratuito il diritto di superficie del terreno alla cooperativa sociale L'Incontro di Castelfranco Veneto (TV), individuata dall'azienda Ulss 15, cooperativa che a fronte di una convenzione per la gestione di lunga durata ha costruito la struttura con risorse proprie. Inoltre, alla scadenza della concessione del diritto di superficie (20 anni), l'area - ivi compresa la nuova struttura - ritornerà nella piena disponibilità del Comune, senza alcun onere per lo stesso.

"Il Comune con questa operazione - spiega il sindaco di San Pietro in Gu, Gabriella Bassi - ha voluto onorare l'impegno preso nei confronti dell'Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero, proprietario in origine del terreno, realizzando un'opera con una forte valenza sociale ed offrire alla cittadinanza nuove opportunità di lavoro e servizi per la salute. Sono previsti, infatti, anche ambulatori medici esterni alla struttura medesima".

"Siamo molto soddisfatti del progetto, - commenta Luca Mazzon, presidente della cooperativa sociale L'Incontro di Castelfranco Veneto - poiché riteniamo sia un ottimo esempio di partnership fra Ente pubblico e privato-sociale. Tanti infatti gli attori che hanno contribuito alla buona riuscita dell'iniziativa: Ulss 15 Alta Padovana, Comune di San Pietro in Gu, cooperativa sociale L'Incontro, insieme alla Confartigianato di Castelfranco Veneto. La progettazione della nuova comunità alloggio è nata inoltre dai bisogni degli utenti che ne usufruiranno: 20 adulti con problemi di salute mentale, ultra 45enni, che hanno raggiunto un livello di stabilizzazione della sintomatologia psichiatrica e che oggi necessitano di una continua e prolungata assistenza, per il mantenimento delle abilità e delle autonomie acquisite".

Francesco Benazzi, direttore generale dell'Ulss 15 Alta Padovana, dichiara che il progetto fa parte di un programma territoriale per gli utenti psichiatrici che mira al rientro nel territorio di pazienti precedentemente ospiti in comunità alloggio esterne ai comuni di competenza dell'Ulss 15, garantendo così continuità assistenziale e completezza dei cicli terapeutici e riabilitativi. "Il progetto punta inoltre ad una logica di stretta collaborazione con il Comune e la cooperativa, per un servizio più qualificato e meglio mirato al paziente psichiatrico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Luca Zaia all'inaugurazione della comunità alloggio "Il Maestrale"

TrevisoToday è in caricamento