Animali mutilati e crocifissi, animalisti contro l'artista Hermann Nitsch

Il padre dell'azionismo viennese sarà ospite dal 7 maggio della Biennale di Asolo, la sezione trevigiana dell'Oipa lancia il mailbombing contro gli organizzatori

Una delle opere realizzate dall'artista

ASOLO Un “mailbombing” (letteralmente bombardamento postale) contro gli organizzatori della Biennale d'Arte di Asolo che ospiterà dal prossimo 7 maggio l'artista viennese Hermann Nitsch, famoso per utilizzare nelle sue opere sangue, carcasse di animali e colore. A lanciare questa forma di protesta sono gli animalisti dell'Oipa Treviso. Quelle di Nitsch, padre dell'azionismo viennese, sono considerate opere d'avanguardia dai critici e gli organizzatori della Biennale hanno deciso di attribuirgli il riconoscimento alla carriera. Gli animalisti però non ci stanno e attraverso il proprio profilo Facebook lanciano un vero e proprio anatema e progettano il boicottaggio dell'artista.

13096233_1065623430147124_3565955172702067958_n-2

“Immagini di animali mutilati e crocifissi -si legge- sangue sulla tela, carcasse squartate, colore misto a sangue animale, tutto ciò davanti al pubblico. Forse non siamo grandi intenditori di arte, ma sicuramente questo Hermann Nitsch (scusate se non lo chiamiamo signore) ha grossi conflitti con il proprio subconscio, con la pretesa, esponendo queste schifezze (denominate da taluni opere) di insinuarsi nel subconscio del singolo colpendolo con queste immagini. L’unico che può entrare nel nostro subconscio al massimo potrebbe essere uno psicoterapeuta, non di certo un Nitsch che con il proprio, a quanto pare, ci è ancora in conflitto. Nitsch porterà - dovrebbe portare - ad Asolo due opere, destinate ad essere esposte nella chiesa dell’ex convento di San Pietro e Paolo per tutta la durata della Biennale, dal 7 maggio fino al 21 giugno. Non ultimo il 21 maggio Nitsch ritirerà il suo premio alla carriera. Asolo è ben conscia della reazione da parte degli animalisti, questo per gli organizzatori sarà comunque una forma di pubblicità gratuita … a noi non piace però essere usati in questo modo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento