Edizioni Anordest sotto sorveglianza: scrittore iraniano minacciato

La casa editrice di Villorba è stata posta sotto sorveglianza: si temono ritorsioni da parte degli ambienti islamici iraniani per il libro "I fiori del Giardino di Allah", bocciato dall'ayatollah iraniano

La casa editrice di Villorba Anordest è stata sottoposta a regime di sorveglianza da parte della Polizia. La decisione è arrivata martedì pomeriggio, nel corso di un comitato provinciale per la sicurezza, durante il quale il Questore e la Digos hanno divulgato i risultati delle indagini fatte l’estate scorsa a livello nazionale e internazionale.

Molla che ha fatto scattare le operazioni di intelligence è stato il ritrovamento di un volantino, nei dintorni di viale Jenner a Milano, dove ha sede un importante centro islamico. L’opuscolo era scritto a macchina, in arabo e in italiano, e riportava la condatta dell’ayatollah iraniano contro un libro edito dalla Anordest circa un anno fa: “I fiori del Giardino di Allah”.

Il libro della discordia è firmato Attar Farid al-Shahid, pseudonimo che protegge un intellettuale iraniano contrario allo strapotere degli ayatollah. Secondo quanto dichiarato dalla casa editrice, a scatenare l’ira degli ambienti islamici iraniani sarebbe stato il taglio del libro, che ripercorre l’intera storia islamica, “nonostante l’ineccepibile correttezza del quadro storico, sotto la sferzante lente dell’ironia”.

In seguito agli elementi emersi dalle indagini, le Forze dell’ordine hanno deciso di porre sotto sorveglianza tanto la Anordest quanto il suo direttore editoriale, Mario Tricarico, in quanto potenziali obiettivi.

I controlli alla sede della case editrice e all’abitazione di Tricarico avverranno anche attraverso una serie di onde radio collegate e verranno inoltre sorvegliate alcune libreria dove è in vendita il libro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento