menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anteprima CartaCarbone Festival: a Treviso è l'ora dei poeti under 30

Sul palco i giovanissimi poeti: Simone Bonin, Giulia Zandonadi, Nicolas Alejandro Cunial, Federico Martino (BiG F) ed Elia Russo

TREVISO Cinque poeti under 30: saranno loro i protagonisti della seconda anteprima di CartaCarbone festival letterario, ancora dedicata alla poesia, nell’anno in cui le quattro, non più tre, giornate del festival (dal 15 al 18 ottobre), saranno punteggiate di incursioni nella poesia.

L’evento "Uno punto Due #ConversazioniPoetiche #NuovaGenerazione", a ingresso libero e gratuito, si terrà venerdì 12 giugno, alle 20.30, nella chiesetta di San Gregorio a Treviso. È realizzato con il patrocinio del Comune di Treviso, la collaborazione di Samuele Editore e Librerie Canova, il sostegno di Vivo Cantine, main sponsor della manifestazione, e grazie alla generosità del Comitato per la Chiesa di San Gregorio che ha messo a disposizione gratuitamente la location.  «“Buoni poeti si diventa, oltreché si nasce” – dice Bruna Graziani, direttrice artistica del CartaCarbone festival letterario, che prende spunto da una citazione di Ben Jonson, drammaturgo e poeta britannico vissuto tra il ’500 e il ’600, per spiegare la volontà di lasciare spazio ai giovanissimi - CartaCarbone quest’anno si fa anche poesia, che è una delle forme più intime della narrazione autobiografica, e, in questa occasione, dà la parola ai giovani poeti offrendo loro l’opportunità di mettersi in gioco e confrontarsi con gli altri».

Uno punto Due segue a Uno punto Uno, reading di poesia tenutosi il 21 marzo, in occasione della Giornata Mondiale della Poesia, con protagonisti affermati poeti nel panorama letterario nazionale (e non solo) nel nome di Ernesto Calzavara. Ora il palcoscenico offerto da CartaCarbone sarà per le nuove “leve”, i talenti nascenti. A recitare i propri versi, venerdì, saranno Simone Bonin, Giulia Zandonadi, Nicolas Alejandro Cunial, Federico Martino (BiG F) ed Elia Russo, che si racconteranno a vicenda in un fluire di versi a più voci. La performance poetica sarà impreziosita dalle intersezioni musicali di Alice Bettiol, Francesca Pavan, Marta Storer, Teresa Storer, il Quartetto d’Archi AliFraMarTe. «Da sempre la poesia è una necessità universale dell'uomo che coinvolge anche le giovani generazioni sia nella scrittura di sé che nel piacere della lettura – spiega Paola Bellin, curatrice dell'evento – I giovani sentono la forza comunicativa della poesia, sia essa narrante attraverso l'abbondanza di versi, sia essa frammento immediato. La poesia è urgenza biografica, chiarificatrice di un pensiero e di uno sguardo sul mondo che i giovani, in particolare, sentono di poter esprimere in una combinazione di parole e musicalità talvolta predominante. I cinque poeti e il quartetto d'archi della serata dialogheranno di poesia e con la poesia, condividendo con il pubblico esperienze individuali del "fare poesia"». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tragico schianto in moto, muore dopo due giorni di agonia

  • Attualità

    Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento