menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Conferenza stampa con il Comandante Mazzanti

Conferenza stampa con il Comandante Mazzanti

Anziana aggredita in cimitero: arrestato pregiudicato 34enne

Una 61enne italiana è stata aggredita domenica pomeriggio verso le 15.30 al cimitero di Silea. Spinta giù dalle scale riporta diverse ferite

SILEA - Domenica pomeriggio vero le 15.30, una 61enne di Casier è stata aggredita all'interno del cimitero di Silea da un pregiudicato 34enne, B.C., di Silea.

La donna è stata rapinata e ferita, riportando contusioni alla gola e alla testa e una frattura alla prima vertebra lombare e per sicurezza è stata trasportata all'ospedale Ca' Foncello per accertamenti, dove è stata poi medicata in stato di choc. 

L'anziana signora è comunque riuscita a dare subito delle indicazioni ai carabinieri sull'aspetto del malvivente, grazie anche a due testimoni dell'accaduto, che sarà di lì a poco arrestato nei paraggi e portato al carcere di Santa Bona in attesa di giudizio con l'accusa di rapina.

I fatti si sono svolti molto rapidamente: l'anziana si trovava a pregare sulla tomba del padre, quando un uomo la immobilizza da dietro tappandole la bocca e minacciandola con un coltello, la donna però si divincola, spintona l'aggressore che a sua volta la spinge giù dalle scale. A questo punto il rapinatore entra nel panico e scappa con la borsetta di proprietà della signora che rimane esanime a terra. Alcuni testimoni chiameranno poi i soccorsi, che una volta giunti sul luogo troveranno dapprima il 34enne nascosto tra le frasche nelle vicinanze e poi la borsetta, ma non il coltello. L'uomo inizialmente dichiarerà di aver soccorso la donna e preso la borsetta per poterne controllare l'identità prima di chiamare le forze dell'ordine, ma una volta messo sotto torchio dai carabinieri si è chiuso in un forte mutismo, soprattutto dopo che sui suoi abiti sono state riscontrate macchie di sangue compatibili con le ferite della signora. 

L'anziana risulta ancora ricoverata in ospedale con una prognosi di almeno 30 giorni e dalle prime verifiche del comando dei carabinieri, l'uomo risulta disoccupato e con precedenti per violenza privata e sessuale, per le quali era uscito dal carcere lo scorso dicembre per una condanna del 2006.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento