Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Susegana

Appartamento a luci rosse a Ponte della Priula, viado denunciato

Un 36enne brasiliano è finito nei guai. A spifferare tutto sarebbe stata proprio una delle prostitute che esercitavano all'interno della casa

SUSEGANA — Utilizzava il suo appartamento come un vero e proprio bordello. Alcune stanze venivano affittate alle prostitute e ai transessuali per consumare rapporti con i clienti evitando di stare in auto. A scoprirlo sono stati gli agenti del Commissariato di Conegliano che al termine dell’indagine hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione a Ponte della Priula, nel comune di Susegana, cogliendo sul fatto quattro prostitute e un transessuale, che “amministrava” l’appartamento.

Come raccontato dai quotidiani locali, la polizia ha quindi denunciato un viado brasiliano di 36 anni per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. A scatenare l’operazione sarebbe stata una delle lucciole che “lavoravano” all’interno dell’appartamento, di nazionalità colombiana. Si sarebbe recata al Commissariato per riferire tutto agli agenti che, quindi, hanno fatto scattare il blitz. Durante la perquisizione dell’appartamento sono stati rinvenuti filmati erotici, sex toys, preservativi, denaro. Non si tratterebbe, secondo gli investigatori, dell’unico caso nella zona di Ponte della Priula. I residenti sarebbero stati a conoscenza di quanto accadeva in quella casa. Per questo le indagini proseguiranno per scovare altre abitazioni adibite a bordelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appartamento a luci rosse a Ponte della Priula, viado denunciato

TrevisoToday è in caricamento