rotate-mobile
Cronaca

Il 51enne trevigiano Arcangelo Piai eletto quale nuovo portavoce di CNA Fotografi

«Oggi sopravvive chi fa del proprio mestiere un'arte, servono poi passione e talento. Inoltre, l'abusivismo va assolutamente combattuto, ma non bisogna pensare di avere diritti acquisiti»

TREVISO Arcangelo Piai, 51 anni e affermato fotografo industriale di reportage di viaggio con studio a Susegana, è il nuovo portavoce di CNA Fotografi, il cui congresso si è celebrato giovedì sera. L’elezione di Piai, già presidente di CNA Comunicazione e Terziario Avanzato, è avvenuta dopo un articolato dibattito sui cambiamenti che hanno investito il settore, stretto tra il restringimento del mercato interno e la costante evoluzione tecnologica. 

«Il mercato per noi fotografi è completamente cambiato – spiega Arcangelo Piai - Oggi non è più possibile pensare di sbarcare il lunario con lavori a basso valore aggiunto, poco creativi, perché, prima con le fotocamere digitali ora con gli smartphone, l’accesso alle tecnologia e la competenza fotografica si sono diffusi tra la popolazione. Sopravvive chi fa del proprio mestiere un’arte. Servono passione e talento. Certo, non ci sono più i guadagni di vent’anni fa ma spazi e opportunità ce ne sono ancora. L’abusivismo va assolutamente combattuto, non bisogna però pensare di avere diritti acquisiti e bisogna essere consapevoli che, se non si cresce, si va fuori mercato». Il direttivo del mestiere si incontrerà di nuovo a breve per la programmazione annuale. Tra le linee guida approvate nelle ultime ore: l’ampliamento della base associativa, il coinvolgimento degli altri mestieri nelle iniziative e la partecipazione ai laboratori territoriali per l’occupabilità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 51enne trevigiano Arcangelo Piai eletto quale nuovo portavoce di CNA Fotografi

TrevisoToday è in caricamento