rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Ponte di Piave

Ponte di Piave incontra gli Scacchi di Marostica con i ragazzi delle scuole medie

Amministrazione insieme ai commercianti per rivitalizzare l'arena dell'Amicizia con il lancio del tocco per 102 studenti e consegna delle borse di studio

PONTE DI PIAVE Consegnati i diplomi di Terza Media ai 102 studenti dell'Istituto Comprensivo e le borse di studio istituite e finanziate con parte dell'economia dovuta alla riduzione dell'indennità di carica del Sindaco. Il primo premio è stato assegnato a Caterina Benedos ed il secondo a Monica Ruffoni per gli elaborati sul tema “Il milite non più ignoto. Alla scoperta dei volti e dei nomi dei nostri caduti”.

La terza borsa di studio è stata assegnata a Matteo Trevisan per la poesia “La Mia Ponte di Piave”. La giornata è stata anche l'occasione per ringraziare quanti, a vario titolo, hanno collaborato nelle attività dedicate alle “Politiche Scolastiche”. In particolare tutti i dipendenti del Comune ed i Nonni Vigili dell'Ass. Gruppo Insieme “Luciana e Mario" e dell'Ass. Volontari di Ponte di Piave, per il prezioso servizio svolto durante l'anno scolastico, a beneficio della scuola e soprattutto per l'incolumità dei nostri ragazzi 

Al termine della cerimonia il suggestivo lancio del tocco. La giornata è stata anche l'occasione per rilanciare la riqualificazione dell'Arena dell'Amicizia, spazio verde nel cuore del centro urbano, dove si trova una scacchiera. “L'Amministrazione comunale, ha dichiarato il Sindaco Paola Roma, da sempre attenta al mondo dei giovani, ha inteso coinvolgere i ragazzi di Ponte di Piave, invitandoli a trascorrere le vacanze estive in modo diverso. Da qui, è nata una sorta di “collaborazione” con il Comune di Marostica, grazie alla disponibilità del Sindaco, Marika Dalla Valle e dei figuranti dell'Associazione Pro Marostica. L'idea è quella che i nostri ragazzi riassaporino il divertimento di giocare con un amico in carne ed ossa e non virtuale.

Non posso che essere soddisfatta per la pronta risposta dei commercianti di Piazza Garibaldi (Gioielleria Bonacin, Ag. Cesar, De Zotti, Kaios Parrucchieri, La Boutique della Carne, WAP Studio, Centro Ottico Da Cortà, Bar Intermezzo, Ag. Terra Casa, Studio Tecnico Geom. Gabriele Guerra) che hanno contribuito all'acquisto degli scacchi: è il caso di dire che a Ponte di Piave pubblico e privato procedere insieme di pari passo per raggiungere il bene comune”

“Eventi come questo – ha dichiarato il Sindaco di Marostica – meritano la più ampia attenzione da parte delle amministrazioni comunali. Portare i giovani ad essere protagonisti del loro tempo libero è una sfida alla quale noi Sindaci non ci possiamo sottrarre”. Il gioco degli scacchi, e comunque il gioco di società in genere, ha un fascino senza tempo: ha un valore educativo,  unisce le generazioni dato che al gioco possono partecipare tutti i familiari, dal genitori, agli zii, ai nonni, ma soprattutto aiuta a creare nuovi legami, crea rapporti di complicità tra individui di età diverse ed educa al rispetto reciproco.

L'Associazione Ludus in Tabula di Ponte di Piave si è resa disponibile ad insegnare ai ragazzi ed ai genitori presenti le regole fondamentali del gioco degli scacchi che per il grande Anatoly Karpov “sono tutto: arte, scienza e sport!”. Al termine buffet per tutti a cura della Pro Loco, sempre presente nel promuovere le eccellenze del nostro territorio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Piave incontra gli Scacchi di Marostica con i ragazzi delle scuole medie

TrevisoToday è in caricamento