menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto alla Velo: arrestati due manager per bancarotta fraudolenta

Gli amministratori di un'importante azienda trevigiana sono stati arrestati dalla guardia di finanza. Avrebbero architettato un piano per svuotare le casse della società

ALTIVOLE - Terremoto in una società trevigiana, leader mondiale nella produzione di macchinari industriali per il settore vitivinicolo: la Velo. Ii suoi due manager, S.C. e S.D.N. sono stati arrestati dalle Fiamme gialle di Treviso per bancarotta fraudolenta e appropriazione indebita.

I due amministratori hanno messo a punto un piano per impoverire progressivamente il patrimonio aziendale e impossessarsi, poi, di importanti asset operativi attraverso terze imprese a loro riconducibili. La guardia di finanza ha infatti accertato una fitta rete di collegamenti tra i due manager e le imprese nelle quali era confluito gran parte del patrimonio aziendale della società trevigiana. 

I proprietari dell'azienda, Antonio e Loretta Velo, hanno chiesto ai due manager di rilanciare la società. A questo punto i due arrestati hanno proposto un piano: l'avvio di tre nuove aziende controllate dalla Velo Spa. Ecco che sono nate la Velo Automation & Service, officina Velo e Velo Engineering, la cui proprietà è della Velo Spa per il 60%, il restante 40% invece appartiene a metà ai due manager. Questi ultimi due avrebbero poi convocato un'assemblea escludendo i proprietari e firmando in fretta e furia una delibera per la cessione della Velo Argentina a un'azienda statunitense che apparteneva a S.C.. Il pagamento sarebbe dovuto avvenire a rate ma, oltre ad aver svalutato la ditta (con una proposta di cessione di 3 milioni di dollari), nessuna di queste rate sarebbe mai stata pagata. 

In questo modo i due amministratori sono riusciti a estromettere la famiglia, proprietaria dell'azienda, dalla partecipazione azionaria maggioritaria in quattro società controllate. I due manager si trovano ora agli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni di Portobuffolè e Curtarolo (Padova).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, Zaia: «Zona gialla in Veneto non prima di maggio»

  • Attualità

    SuperEnalotto, nuova vincita nella Marca: 33mila euro per un "cinque"

  • Cronaca

    Fecero saltare trentatré bancomat, in due patteggiano la pena

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento