Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Gemelli razziavano case in tutto il nord Italia: arrestati

Uno dei due fratelli, albanesi di 30 anni, è stato arrestato dopo un inseguimento di 24 ore. Base a Mantova. Sequestrata refurtiva per 300mila euro

UDINE  Sono accusati di aver commesso un centinaio di furti in tutto il nord Italia. Da Treviso a Vicenza,Verona, Ferrara, Mantova, Cuneo, Udine, Gorizia, Padova, e anche nelle zone più centrali, da Pesaro Urbino a Pisa, fino a Pistoia e Firenze. Erano già stati fermati lo scorso inverno ma erano riusciti a guadagnarsi la fuga aggredendo una pattuglia di carabinieri. Sono stati arrestati al termine di un’indagine due gemelli albanesi di 30 anni residenti a Castiglione delle Stiviere (mantova), individuati dai carabinieri di Saluzzo (Cuneo).

Almeno cento i colpi contestati, sia furti che rapine in case e ville. A incastrarli sono state alcune tracce di sangue su una divisa dei carabinieri che uno dei due aveva perso durante la colluttazione lo scorso inverno. Grazie a quelle gli investigatori hanno dato un nome ai due fratelli che avevano base a Castiglione. Erano attrezzati: per comunicare usavano cellulari intestati a stranieri provenienti da Mozambico, Gambia o Pakistan. Telefoni che cambiavano spesso proprio per non destare sospetti. Per muoversi utilizzavano due auto di grossa cilindrata e uno dei due gemelli è stato arrestato dopo una fuga durata 24 ore. Un inseguimento di un giorno lungo le strade della Lombardia.

I carabinieri hanno sequestrato in totale circa 24mila euro in contanti, cinque Rolex, di cui uno da donna con dei diamanti incastonati, altri orologi, diamanti e una sessantina di monili in oro per un valore complessivo di circa 300mila euro di merce ritenuta provento di furto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gemelli razziavano case in tutto il nord Italia: arrestati

TrevisoToday è in caricamento