menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli oggetti sequestrati

Gli oggetti sequestrati

Fermati tre spacciatori a Spinea, denunciata ragazza di Mogliano

I carabinieri hanno bloccato il trio in auto. Arrestati con addosso la droga due tunisini di 36 e 37 anni, alla complice italiana è toccata una denuncia

MOGLIANO VENETO - Un connubio tra spacciatori tunisini e una "basista" italiana che forniva supporto logistico, ovvero un appartamento e l'auto di proprietà. Ora la cellula di spaccio è stata fermata dai carabinieri della compagnia di Mestre.

I militari avevano acquisito informazioni su un’auto che si aggirava per le vie centrali di Mestre con a bordo due uomini stranieri e una ragazza alla guida. In seguito alla monitorazione alcuni spostamenti sospetti, i carabinieri hanno finalmente bloccato il trio su via Miranese, in territorio di Spinea ma diretti verso Mestre.

Sottoposti a perquisizione personale i due tunisini, di 36 e 37 anni, sono stati trovati in possesso di diciassette dosi di eroina, pronte per lo smercio al dettaglio, e tre “sassi” della stessa sostanza per un peso totale di quasi due etti. Approfondendo gli accertamenti i carabinieri hanno scoperto che uno dei due tunisini viveva regolarmente con la donna in un'abitazione a Mogliano.

Perquisendo la casa i militari hanno rinvenuto altri grammi di eroina e 55 grammi di cocaina, oltre a denaro contante, sacchetti e bilancini. I carabinieri quindi hanno arrestato i due stranieri per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, denunciando la donna in stato di libertà per la stessa violazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento