menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Latitante bulgaro arrestato dai carabinieri a Cison di Valmarino

Era stato condannato per furto e spaccio a un anno, un mese e 14 giorni di carcere, ma era latitante. Dalla Bulgaria è arrivato alla Marca

CISON DI VALMARINO — Era stato condannato per furto e spaccio a un anno, un mese e 14 giorni di carcere, ma era latitante. Dalla Bulgaria è arrivato alla Marca. N.K.G., 29enne bulgaro, era stato condannato definitivamente alla reclusione in seguito al suo arresto avvenuto nel 2010. Era fuggito e si era insediato a Bologna, dove poi è stato nuovamente arrestato con le accuse di rapina e spaccio di droga.

Il giudice aveva disposto gli arresti domiciliari, ma il giovane è riuscito ad evadere e a fuggire. Dopo essere finito nuovamente in manette a Portogruaro, lo straniero era diventato ancora latitante, finchè i carabinieri di Cison di Valmarino lo hanno sorpreso domenica sera e ammanettato su mandato di arresto europeo. Nei prossimi giorni sarà estradato. Attualmente si trova rinchiuso nel carcere di Santa Bona, a Treviso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento