Aggredisce e ferisce una vigilessa: marocchino 21enne è arrestato

Era da poco uscito dal carcere, ma durante un controllo documenti a Conegliano è scappato e una volta bloccato ha aggredito gli agenti

CONEGLIANO Era da pochi giorni uscito dal carcere, ma durante un normale controllo documenti richiesto dalla polizia ha cercato di fuggire lontano, travolgendo anche una vigilessa e aggredendo alcuni agenti che cercavano di bloccarlo all'interno di un palazzo dove si era rintanato. Per questo motivo è stato poi arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

A finire così in manette, come riportano i quotidiani locali, è stato il 21enne marocchino M.L. di San Polo di Piave che lunedì verso le 18.30 si è reso protagonista di un lungo inseguimento tra le vie di Conegliano, dalla zona del Biscione fino ai pressi di via Accademia dove è stato poi fermato. Il ragazzo infatti poco prima si era rifiutato di consegnare i propri documenti ad alcuni poliziotti in borghese che lo avevano bloccato per un controllo di routine, tanto che quando gli agenti hanno insistito nei suoi confronti ha cercato di scappare lontano per sottrarsi alle sue responsabilità. Immediatamente però è scattato l'inseguimento per le vie del centro cittadino dove sono poi intervenuti anche due vigili urbani che hanno tentato invano di fermare la corsa del ragazzo che nella foga ha persino travolto una vigilessa, ferendola e obbligandola ad un ricovero momentaneo al pronto soccorso dal quale è stata poi dimessa con alcuni giorni di prognosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In ogni caso la fuga del giovane è terminata poco dopo all'interno di un palazzo di via Vittorio Emanuele dove aveva cercato di rifugiarsi in un terrazzino all'ultimo piano. Lì infatti è stato scoperto, ma prima di essere ammanettato ha aggredito i poliziotti in una breve colluttazione. Inevitabile per lui quindi l'arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltre che per aver violato il foglio di via e per non aver adempiuto all'obbligo conseguente di risiedere nel proprio comune di residenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento