menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga sequestrata (foto VeneziaToday)

La droga sequestrata (foto VeneziaToday)

Coca e maria tra Treviso e Venezia, 4 arresti: la base a Mogliano

Sono finiti in manette due fratelli kosovari e due albanesi che smerciavano droga in entrambe la province. La base era a Mogliano Veneto

Quattro persone sono state arrestate dai carabinieri di Mestre nell'ambito di un'operazione antidroga. Si tratta dei fratelli G. e A. B., di etnia kosovara, e degli albanesi D.B. e D.H. che avrebbero organizzato una fiorente attività di acquisizione e spaccio di grosse partite di stupefacente nel veneziano e nel trevigiano.

Nel corso dell'indagine, iniziata nel novembre 2012 e conclusasi la scorsa estate, erano già stati arrestati, in flagranza di reato, altre 5 persone e sequestrati quasi 20 chili di stupefacente, di cui quasi 17 di marijuana. Due, secondo l'Arma, i rami dell'attività: da una parte, i fratelli gestivano il traffico della cocaina, nella terraferma veneziana e in particolare nel centro storico della città lagunare; dall'altra i due albanesi, che si occupavano prevalentemente della cessione di grosse partite di marijuana, destinata in tutta la provincia di Venezia, nel trevigiano.

Questi ultimi avevano una base logistica a Mogliano Veneto, dove veniva anche preparata la sostanza, e nel pordenonese. Attività che veniva condotta in maniera "professionale", e gli indagati adottavano una serie innumerevole di precauzioni: il linguaggio criptico, l'interscambiabilità dei ruoli e modalità molto accorte di custodia come la carcassa di una vettura, parcheggiata nei pressi di un'abitazione di Oriago di Mira, al cui interno sono stati trovati i 17 chili di marijuana. I quattro avrebbero agito con intimidazioni ed estorsioni per garantire il recupero dei crediti dai clienti debitori e, in alcuni casi, dalla concessioni di prestiti usurai per consentire agli stessi l'acquisto della sostanza. I fratelli Berisha, in un caso, a fronte del prestito di 5000 euro ad un cliente, avrebbero hanno preteso 8.000 euro dopo 5 mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento