menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia una coppia con una siringa e aggredisce i poliziotti: arrestato

L'episodio venerdì pomeriggio in Riviera Garibaldi a Treviso. Sabato mattina, invece, un giovane è stato arrestato per violenza privata, minacce e lesioni aggravate

Nel corso dell'ultima settimana la Questura di Treviso, con l'aiuto del Reparto Prevenzione e Crimine di Padova, ha controllato su tutto il territorio ben 413 persone, 138 veicoli (di cui uno poi sequestrato) e 4 esercizi commerciali, oltre ad aver denunciato 5 persone e sanzionata un'altra per il mancato rispetto del Codice della Strada. 

Due, però, sono stati gli interventi di maggior portata. Il primo di questi è stato effettuato venerdì pomeriggio lungo Riviera Garibaldi quando gli agenti sono dovuti intervenire per fermare un'aggressione ai danni di una coppia che stava tranquillamente passeggiando per le vie cittadine. Dal nulla, infatti, S.Y (già oggetto di un foglio di via emesso dal Questore di Treviso), dopo aver incrociato la coppia, ha iniziato a lasciarsi andare a volgari apprezzamenti nei confronti della ragazza. Successivamente, alla reazione del compagno di lei, S.Y. ha improvvisamente estratto una siringa senza cappuccio protettivo, minacciando così entrambi i malcapitati che, per cercare di tutelare la loro salute, si sono fiondati all'interno della loro auto. L'uomo, però, li ha inseguiti e con la siringa ha poi danneggiato la carrozzeria del mezzo. 

Una volta sul posto la volante, chiamata dai passanti, l'uomo ha continuato a mantenere un atteggiamento irriverente e di sfida anche con gli agenti, anche cercando più volte di colpirli con calci e pugni, il tutto per evitare i controlli di rito e di recarsi in Questura. L'uomo, dopo non poca fatica, è stato infine arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, oltre che indagato per i reati di minaccia aggravata e mancato rispetto del foglio di via.

Nella mattinata di sabato, invece, B.A. è stato denunciato per violenza privata, minacce e lesioni aggravate. Il giovane, infatti, dopo aver seguito l'ex fidanzata che era uscita con il nuovo compagno, ha raggiunto l'auto con la quale la coppia viaggiava, obbligandoli ad accostare. A quel punto, accostatosi all'uomo alla guida, ha sfoderato un coltello colpendo e ferendo alla mano il malcapitato autista che è stato poi portato al pronto soccorso dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di 7 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento