Ruba 200mila euro dal conto corrente di un'anziana: badante ai domiciliari

Una pensionata di 74 anni, residente nell'hinterland trevigiano, si è trovata con il conto corrente svuotato e con i mobili rubati dalla sua badante, una 45enne italiana

Badante e pensionata (Foto generica d'archivio)

Furto aggravato e appropriazione indebita: con queste due accuse una donna di 45 anni è stata arrestata lunedì 28 settembre dalle forze dell'ordine. Nel corso degli ultimi due anni avrebbe letteralmente svuotato il conto corrente di una pensionata sua compaesana.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", tutto ha avuto inizio nell'autunno del 2018, esattamente due anni fa, quando la 45enne residente in un Comune dell'hinterland trevigiano ha avvicinato la 74enne, rimasta sola in casa dopo la morte del marito, noto avvocato trevigiano, e del suo unico figlio, proponendosi di farle da badante. L'offera della donna è sembrata gentile e disinteressata alla pensionata che ha commesso l'errore di lasciare alla 45enne piena libertà, firmando anche la delega per i prelievi dal conto corrente. Nel giro di due anni però la badante le ha rubato quasi 200mila euro dal conto corrente e, non contenta, avrebbe anche venduto i mobili antichi che la donna teneva in garage per un ricavo stimato intorno ai 30mila euro. Con i soldi rubati la 45enne andava in crociera e a fare lunghi viaggi di cui poi pubblicava le foto su Facebook. Dopo aver lasciato senza un soldo la 74enne, la badante ha avuto la faccia tosta di nascondere all'anziana i solleciti di pagamento delle bollette e di chiedere in Comune un sussidio di indigenza per la pensionata nella speranza di poter ricevere altri soldi. Quando l'anziana si è trovata da sola e senza luce, acqua e gas ha scoperto il raggiro e ha denunciato tutto alle forze dell'ordine. Ad inizio settembre il giudice per le indagini preliminari, Piera De Stefani, ha disposto il sequestro degli eventuali beni rubati dalla 45enne ma la donna li aveva già sperperati quasi tutti. Lunedì la badante è stata arrestata e messa ai domiciliari in attesa dell'interrogatorio di garanzia in programma questo venerdì, 2 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento