Aveva aggredito e rapinato un tassista: arrestato un 37enne latitante

A fermarlo i carabinieri di Asolo dopo un controllo stradale. A carico dell'uomo una pena da scontare per il reato di rapina aggravata commesso a Caorle (VE) nell'agosto 2010

Immagine di archivio

Nella serata di venerdì, in via Giorgione ad Asolo, i carabinieri della locale Stazione, durante un servizio di controllo del territorio, hanno rintracciato e tratto in arresto un 37enne pregiudicato italiano, residente a Quinto ma di fatto senza fissa dimora, che si trovava a bordo di un'auto condotta da un conoscente. Dalle verifiche effettuate sul posto dai militari dell'Arma è emerso che l'uomo era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Venezia nel mese di febbraio 2016, in riferimento alla pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione per il reato di rapina aggravata commesso a Caorle (VE) nell'agosto 2010. In quella circostanza il 37enne, insieme ad un complice, aveva infatti aggredito un tassista del posto mentre quest'ultimo si trovava alla guida del suo taxi. L'uomo era stato così bloccato e rapinato della somma di 240 euro circa. A seguito di tale episodio, e dell'arresto delle ultime ore, il 37enne è stato poi portato presso il carcere di Santa Bona a Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento