Condannato a oltre sei anni di carcere, era in Cadore: manager arrestato

Mauro Guerretta, ex amministratore della Ias Italia Allestimenti Speciali srl di Roncade dichiarata fallita nell'agosto del 2010, è stato arrestato dai carabinieri di Belluno

Volante dei carabinieri (Immagine d'archivio)

Nel dicembre del 2015 era stato condannato a sei anni e sei mesi di reclusione e al risarcimento di oltre un milione e 800mila euro per il crac della Ias Italia Allestimenti Speciali srl, azienda con sede a Roncade. Mauro Guerretta però, ex amministratore della società trevigiana dichiarata fallita nell'agosto del 2010, in carcere non c'era mai stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì 28 settembre i carabinieri di Belluno lo hanno fermato a San Vito di Cadore, nota località di villeggiatura a pochi chilometri di distanza da Cortina d'Ampezzo. Terminati gli accertamenti e le verifiche del caso, per l'ex manager trevigiano sono scattate subito le manette. All'epoca del processo, ormai 5 anni fa, le indagini della Fiamme Gialle di Treviso avevano accertato che Guerretta, oltre ad aver distrutto o nascosto i libri contabili, aveva distratto i beni dell'azienda fallita. Nello specifico gli era stata contestata la somma di 1 milione 217mila 926 euro relativa a un prelievo in contanti effettuato tra gennaio 2009 e febbraio 2010 da un conto corrente bancario intestato alla fallita Ias. A queste accuse sono da aggiungere altri 388mila 300 euro relativi a bonifici bancari addebitati in un conto corrente intestato alla fallita Ias e disposti, nel biennio 2009/2010, in favore di uno degli imputati senza alcuna apparente giustificazione commerciale oltre a una serie di altri reati finanziari che avevano portato il giudice a stabilire la condanna a sei anni e sei mesi di carcere per il manager trevigiano. Insieme a lui, sotto accusa per bancarotta fraudolenta in concorso, era finito anche M. Turi, amministratore di diritto dell’azienda: poi assolto in via definitiva dai giudici del tribunale di Treviso. Dopo l'arresto Guerretta è stato portato in carcere a Belluno dai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento