rotate-mobile
Cronaca

Condannato per furto in Spagna, arrestato all'aeroporto Canova

Gli agenti della polizia di frontiera di Treviso hanno fermato un 25enne marocchino arrivato nella Marca martedì 17 gennaio con un volo da Fez. Il giovane è stato portato in carcere a Santa Bona

Martedì scorso, 17 gennaio, gli agenti della polizia di frontiera all'aeroporto Canova di Treviso hanno fermato C.Z., 25enne marocchino arrivato a Treviso con il volo Ryanair delle ore 11.30 proveniente da Fez.

Dai controlli è emerso che il giovane aveva ricevuto un mandato di arresto europeo, emesso dalla Spagna per furto. Il 25enne doveva scontare una pena di due anni di reclusione. Al termine degli accertamenti necessari è stato arrestato e portato in carcere a Santa Bona. Da inizio anno la polizia di frontiera a Treviso ha già effettuato nove "respingimenti" a carico di cittadini provenienti dall’Albania (Tirana) in quanto inammissibili in ingresso nei paesi Schengen.

Gli altri controlli

Nel 2022 invece, anno caratterizzato da un consistente aumento del traffico passeggeri, gli agenti hanno effettuato: 66 respingimenti di frontiera per passeggeri in arrivo, in gran parte di nazionalità albanese da Tirana (Albania); 20 arresti per possesso ed uso di documenti falsi per passeggeri in arrivo e partenza da Albania, Iran, Siria. 17 ordini di cattura e 28 documenti sequestrati (passaporti, carte d’identità, patenti di guida, permessi di soggiorno).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per furto in Spagna, arrestato all'aeroporto Canova

TrevisoToday è in caricamento