Truffatrici e ladre provette: in centro città la polizia arresta due ventenni

Le due giovani, di origine nomade e alloggiate in albergo, sono state trovate in possesso di documenti falsi dopo aver tentato di richiamare l'attenzione di diversi anziani per rapinarli

TREVISO Nell'ambito dell'attività di contrasto del fenomeno dei furti in appartamento, l'attenzione degli investigatori della Squadra Mobile è ricaduta, venerdì pomeriggio, su due ragazze di bella presenza e dai modi gentili e persuasivi. In particolare, le stesse, di etnia nomade, ventenni e già con numerosi precedenti di polizia, stavano cercando di richiamare l'attenzione di alcuni anziani residenti nel centro storico cittadino. Pedinate e successivamente controllate, le due giovani sono state trovate in possesso di documenti falsi al fine di eludere il controllo delle forze di polizia. Da accertamenti effettuati poco dopo, le due donne sono risultate alloggiate in un albergo dell città. Portate in Questura, per gli accertamenti di rito, sono state arrestate per possesso di documenti falsi validi ai fini dell'espatrio. A carico di una delle due è infine emerso un provvedimento di carcerazione risalente all'epoca in cui era minorenne.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento