rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

Furti in centro storico a Treviso, ex profugo arrestato e rimesso in libertà

E' un 25enne nigeriano, con precedenti per spaccio. Era finito in manette per ricettazione lo scorso 9 marzo. Durante una perquisizione gli sono stati sequestrati due telefonini cellulari, una bicicletta e 400 euro in contanti

Resta a piede libero in attesa di giudizio anche dopo la convalida dell'arresto il 25enne nigeriano, un richiedente asilo con precedenti per spaccio, che era finito in manette lo scorso 9 marzo in pieno centro a Treviso con l'accusa di ricettazione. Il giovane africano era stato segnalato e individuato in quanto sospettato di essere in possesso di refurtiva frutto di alcuni "colpi" avvenuti in città a Treviso nei giorni precedenti al suo fermo. Nel corso di una perquisizione gli erano stati sequestrati una bicicletta, due telefoni cellulari con scheda rimossa e 400 euro in contanti.

Stamattina, venerdì 20 marzo, l'immigrato non è neppure comparso davanti al gip nel corso dell'udienza di convalida insieme al difensore, l'avvocato Francesco Leone del Foro di Treviso. Il pubblico ministero Massimo Zampicinini non nha richiesto nei suoi confronti nessuna misura cautelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in centro storico a Treviso, ex profugo arrestato e rimesso in libertà

TrevisoToday è in caricamento