menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrestato

L'arrestato

Reclutate in Romania e fatte prostituire sul Terraglio, un arresto

L'uomo, un romeno, deve rispondere di accuse pesantissime. Le giovani erano ridotte come schiave. Altri componenti della banda sono irreperibili

VENEZIA Giovani donne reclutate in Romania, portate in Italia con viaggio organizzato e costrette a prostituirsi in strada, a volte trattate come schiave. Era stata una di loro a denunciare i soprusi subiti da un’organizzazione criminale scoperta dalla polizia. E martedì a Genova gli uomini della squadra mobile di Venezia hanno arrestato  Firicel V., romeno di 41 anni, accusato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, riduzione in schiavitù e violenza sessuale.

L’uomo, insieme ad altri quattro connazionali da tempo irreperibili sul territorio nazionale, era destinatario  di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa  dal Tribunale – Sezione Distrettuale del Riesame – di Venezia, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia lagunare, in quanto componente dell’associazione criminale, operante nel Veneziano e nel Trevigiano. Le ragazze, infatti, erano obbligate a vendere il proprio corpo lungo il Terraglio, anche in provincia di Treviso.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento