menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ovuli di cocaina (Foto d'archivio)

Ovuli di cocaina (Foto d'archivio)

Sorpreso a spacciare in stazione prova a ingoiare 9 ovuli di cocaina: arrestato

Blitz dei carabinieri di Montebelluna nella serata di mercoledì 26 febbraio. In manette un 21enne nigeriano senza fissa dimora. Dopo l'arresto è stato portato in carcere a Treviso

Nella serata di mercoledì 26 febbraio, i carabinieri di Montebelluna hanno arrestato N.O, 21enne di origini nigeriane in Italia senza fissa dimora. Il giovane, nullafacente, si dedicava quotidianamente allo spaccio di droga per guadagnarsi da vivere.

Dopo diverse segnalazioni ricevute dai cittadini e una serie di appostamenti preventivi, i carabinieri hanno rintracciato il giovane nella zona della stazione dei treni di Montebelluna. Il pusher, arrivato sul posto in bicicletta, stava vendendo della cocaina a un cliente nel parchetto vicino alla stazione quando gli uomini dell'Arma sono entrati in azione. Il 21enne ha provato a fuggire riuscendo, in un primo momento, a divincolarsi dai militari salvo poi venire placcato e immobilizzato da un carabiniere che è riuscito a chiudergli la via di fuga. Capendo di non avere più scampo il pusher ha provato a ingoiare i 9 ovuli di cocaina che stava tenendo in bocca. I carabinieri sono riusciti a impedirglielo sequestrando anche i soldi che il giovane aveva raccolto grazie allo spaccio. Dopo averlo portato in caserma a Montebelluna, il 21enne è stato arrestato e trasferito nel carcere di Santa Bona a Treviso in attesa di giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento