menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli sequestrano l'auto in cui vive, picchia agente per farsi arrestare

In manette un 29enne camerunense che, vistosi sequestrare la macchina sprovvista di assicurazione, ha cercato di finire in cella "per avere un posto dove dormire"

TREVISO Quando ha capito che la polizia gli avrebbe sequestrato l’auto, che sarebbe la sua «casa», ha perso il controllo e ha fatto di tutto per farsi arrestare. «Almeno ho un posto dove dormire e del cibo». Questo avrebbe detto N.F.N., un camerunense di 29 anni, fermato dalla polstrada durante una serie di controlli eseguiti tra venerdì e sabato in tutta la provincia mirati a pizzicare i furbetti che circolano senza assicurazione.

Accertamenti che hanno portato a controllare circa duecento veicoli, dei quali sette sono risultati sprovvisti di Rc auto. E al volante di uno di questi si trovava proprio il 29enne, regolare sul territorio, che ha cercato in tutti i modi di far sì che per lui scattassero le manette. In un primo momento ha preso a pugni un poliziotto (provocandogli lesioni guaribili in sette giorni), e poi si è barricato nell’abitacolo del carro attrezzi. Portato in Questura, è finito poi davanti al giudice che, durante la direttissima, lo ha condannato a sei mesi, pena sospesa. Una decisione che non gli è andata giù, tanto da spingerlo a un nuovo gesto eclatante. Il 29enne si è piazzato davanti all’ingresso della Questura e solo a forza è stato portato via dagli agenti, che lo hanno accompagnato in centro città. Qui, si sono perse le sue tracce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento