menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della protesta (foto Facebook)

Un momento della protesta (foto Facebook)

Nuovi 16 profughi siriani arrivati nella Marca: vogliono la Svezia

Non si ferma l'emergenza di "Mare Nostrum": nel trevigiano venerdì sera sono arrivati altri profughi siriani smistati tra Vittorio Veneto e Caerano

TREVISO - Sono atterrati con un volo di linea da Verona venerdì sera all'aeroporto Canova di Treviso e dopo i controlli di rito sono stati smistati in tutta la Marca trevigiana. Si tratta di nuovi 16 profughi provenienti dalla Siria e arrivati nel trevigiano nell'ambito dell'ormai nota operazione "Mare Nostrum".

Tutti uomini, prima sono stati accolti dagli agenti di polizia per poi essere trasportati in Questura per le fotosegnalazioni di rito prima di essere divisi tra Vittorio Veneto e Caerano San Marco. Come spesso però accade, tutti i rifugiati hanno subito espresso il desiderio di non voler rimanere in Italia, ma addirittura di voler raggiungere alcuni conoscenti in Svezia. Per fare ciò però avranno bisogno di organizzare la partenza con altri connazionali del Nord Italia e per questo è probabile raggiungano nelle prossime settimane la Lombardia.

Nel frattempo però la protesta contro l'arrivo di nuovi profughi nella Marca non si placa e nella giornata di sabato, in pieno centro a Treviso, i rappresentanti locali di Fratelli d'Italia hanno messo in atto una piccola manifestazione per ricordare le promesse fatte e non mantenute dal Governo su "Mare Nostrum" e per porre l'attenzione sull'emergenza trevigiana dell'accoglimento dei profughi in strutture ormai sature.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento