menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
<un momento dell'esibizione

<un momento dell'esibizione

La carica dei 5mila a Treviso con il ritorno degli artisti di strada

Secondo i dati della polizia locale sono state migliaia le persone che si sono riversate in piazza per assistere all’esibizione

TREVISO - Cinquemila persone a Treviso il primo maggio con gli artisti di strada. Secondo i dati della polizia locale sono state migliaia le persone che si sono riversate in piazza per assistere all’esibizione di un gruppo di artisti di strada, provenienti dal buskers Festival di Ferrara. “E’ il segno di una Treviso più aperta e accogliente. Il nuovo regolamento, a cui stanno lavorando i consiglieri comunali di maggioranza, consentirà nel rispetto di precise regole, di accogliere nuovamente in città gli artisti di strada. La giornata di ieri ci ha dimostrato che un’altra Treviso è possibile”, commenta il sindaco di Treviso Giovanni Manildo.

Il base al testo del nuovo regolamento (approvato in commissione e che ora dovrà ricevere il via libero del consiglio comunale) gruppi o singoli artisti potranno esibirsi nelle piazze della città dandone però comunicazione alla polizia locale per la gestione della sicurezza e dell’ordine pubblico. "La bellissima giornata di ieri non è stata altro che la prova generale della nostra idea di pedonalizzazione – ha dichiarato il consigliere comunale del Pd Stefano Pelloni - abbiamo creato un piccolo arredo urbano con una ventina di sgabelli subito utilizzati dai passanti e abbiamo saputo coinvolgere la cittadinanza con una proposta culturale nuova per la nostra città: l'arte di strada. Il regolamento non avrà lo scopo di limitare l'attività degli artisti ma di estenderla a tutto il centro storico, senza concentrarla in Piazza dei Signori. Ieri per la nostra città è stato un successo di partecipazione, segno che la strada che stiamo percorrendo è giusta."

"È stato bello vedere la piazza piena di bambini con le loro famiglie – ha dichiarato la consigliera comunale del Pd Marina Roma - Gli spettacoli degli artisti di strada sono stati una forza attrattiva che ha riportato i cittadini a riappropriarsi della propria città, a riviverne i luoghi, stando seduti a chiaccherare e giocare." "La quinta edizione del primo maggio a Treviso è stata dedicata all'arte di strada: la città ha risposto con grande entusiasmo, le piazze hanno ripreso vita. Il senso della nostra proposta in merito al regolamento sugli artisti di strada è che si possano esibire in città ridando vita ed attrattività al nostro centro storico", ha dichiarato Francesco Pivetta segretario cittadino dei Giovani Democratici.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento